Yoga per la terza età

Lo sapevi che lo yoga per la terza età sta diventando sempre più diffuso e popolare?

Questo accade perché si tratta di una disciplina talmente versatile che la si può praticare in ogni fase della vita; pertanto dai bambini, agli adolescenti, agli over 70, nonché in ogni età di mezzo, tutti possono approcciare allo yoga riscuotendone grandi benefici; sono compresi coloro che hanno una mobilità ridotta, i quali hanno
l’opportunità di praticare su una sedia o in acqua, dove il corpo risulta essere più leggero e sciolto.

In questo articolo vedremo da vicino lo yoga per gli anziani, i quali, grazie alla pratica, possono alleviare tanti malanni dell’età e mantenersi o tornare in forma.

Scoprirai perché lo yoga è ottimo anche in età avanzata e in che modo agisce sulla salute dei non più giovanissimi.


Lo yoga è per tutti

Yoga per la terza età

Con l’avanzare dell’età si presentano i primi problemi di salute, dovuti alla naturale usura del corpo, ma anche all’errato utilizzo che se ne è fatto nel corso della vita. Un’attività che dona benessere psico-fisico,
anche e soprattutto agli over 70, è proprio lo yoga, che consente di ottenere benefici e vantaggi a diversi livelli, rallentando il processo di invecchiamento.

Iniziamo con lo sfatare la falsa convinzione della difficoltà di praticare lo yoga, quella convinzione secondo cui lo yoga può essere praticato soltanto da chi è già molto flessibile e forte. Niente affatto, la flessibilità e la forza sono effetti dello yoga che chiunque lo pratica può raggiungere, in modo anche molto semplice e graduale.

Le posizioni yoga che consentono di raggiungere tali obbiettivi sono tante, e sono sicuramente più numerose di quelle da contorsionisti.

La mia maestra mi ha insegnato e l’ho appurato personalmente, che lo yoga non è quella pratica che insegna a stare a testa in giù, ma piuttosto vuole insegnare a stare sui propri piedi, fatto apparentemente ovvio e che invece non lo è affatto.


La conoscenza di sé e l’uso del proprio corpo

Basterebbe guardarsi un momento intorno per rendersi conto di quante persone utilizzano male la loro piccola base di appoggio, ossia i piedi. I nostri piedi sono una piccola base su cui poggia un corpo grande, non sfruttarli pienamente, poggiando su uno solo di essi oppure su una parte di essi porta notevoli problemi alle ginocchia, alle anche, alla schiena fino alla mandibola, cosi come qualsiasi oggetto non ben posizionato cade anche il corpo umano per trovare un equilibrio si rompe se la sua base di appoggio non è ben utilizzata.

Questo è soltanto uno tra i più semplici ed evidenti esempi dell’errato utilizzo che facciamo del nostro corpo, fatto che col passare degli anni ci porta a ritrovarci con molteplici danni da noi stessi causati e che lo yoga può aiutare a recuperare.

La scarsa conoscenza di sé e l’incapacità di sentire il proprio corpo ci porta ad utilizzarlo male e ciò non fa affatto bene alla salute su più piani: fisico, mentale ed energetico!!!


Posizioni yoga semplici per tutte le età e condizioni

Posizioni yoga per anziani

È realistico che ci sono posizioni da veri contorsionisti ma, come ho appena detto, ci sono tante posizioni dolci che tutti possono eseguire.

Ci tengo a sottolineare che i benefici dello yoga non sono assolutamente dovuti al grado di difficoltà dell’asana, bensì dal modo in cui si approccia ad essa, dove per “approcciarsi ad essa” si intende il livello di consapevolezza con cui la si esegue e l’attenzione che si pone al respiro, al ritmo del quale è importante muoversi.

È soltanto negli ultimi decenni che, in occidente (in oriente è appurato da migliaia di anni!) si è dimostrato che lo yoga si adatta a tutti, anche a coloro che hanno problemi a livello fisico o che non possono svolgere esercizi aerobici.

Lo yoga è utile non solo per risolvere determinati fastidi fisici, ma anche per prevenire eventuali malanni futuri, “cura e prevenzione”, come già da tempo l’OMS ha appurato e divulgato!

Agendo a livello completo sul praticante senior – muscolatura, organi interni, sistema circolatorio, mente e respiro – lo yoga per gli anziani migliora la qualità della vita in generale.

A differenza di ciò che si potrebbe pensare, lo yoga è perfetto per la terza età e per tutti coloro che hanno bisogno di mantenersi in movimento in maniera non aggressiva, come accade nel caso di alcune attività sportive.


I benefici dello yoga per anziani

I benefici che un anziano trae dallo yoga sono molteplici: miglioramento della flessibilità, della respirazione, della circolazione del sangue, della calma interiore, dell’equilibrio, della forza, dell’umore e tanto altro, consentendo al senior di tornare a sentirsi bene nel suo corpo , a muoversi con disinvoltura nello spazio, ad acquisire autostima e fiducia in sé.

Ci sono studi secondo i quali lo yoga porta sollievo ai dolori cronici, tipici dell’avanzare dell’età, quali ad esempio quelli causati dall’artrite o dall’osteoporosi.

La postura incurvata, caratteristica di tanti anziani, migliora notevolmente, migliorando dunque l’aspetto estetico e, soprattutto, la salute della propria colonna vertebrale, centro energetico per eccellenza, ricchissima di terminazioni nervose grazie alle quali il corpo comunica col cervello e viceversa, lascio riflettere… aggiungo soltanto che secondo i saggi yogi la giovinezza è determinata, non tanto dall’età anagrafica quanto dallo stato di salute e flessibilità della colonna vertebrale e, lo si sa, lo yoga si prende una particolare cura di questa straordinaria parte del corpo umano.

Grazie allo yoga per la terza età il senior rimane attivo e comunicativo, anche dopo essere andato in pensione, periodo della vita in cui, in molti si deprimono e si lasciano andare poiché abituati al lavoro e ai molteplici impegni quotidiani.

Frequentare un gruppo, confrontarsi, condividere è stimolante e aiuta a non chiudersi sempre più, evitando di deprimersi.

Lo yoga libera la mente, rende sereni, rilassati e insegna a lasciar andare, ad affrontare la vita a cuor sereno. È molto piacevole ritagliare del tempo per se stessi e stare in buona compagnia, in un ambiente gradevole reso tale da una musica rilassante e degli incensi profumati (a discrezione dell’insegnante e degli allievi).

La qualità del sonno migliora, il rischio di cadere viene eliminato grazie alla consapevolezza che si acquisisce del proprio corpo e del suo muoversi nello spazio.

Lo yoga per gli anziani è una disciplina perfetta per allietare il cuore e la mente e sanare un corpo a volte
stanco e debilitato. Ma anche se l’anziano sta bene lo yoga è il miglior modo per rimanere in forma.


Consigli per fare yoga nella terza età

Consigli yoga per anziani

Un insegnante qualificato

Suggerisco di iniziare a praticare seguiti da un insegnante qualificato, che sia in presenza oppure online poco importa, l’importante è dire all’insegnante scelto il proprio stato di salute e l’obbiettivo che si vuole raggiungere, per poi adottare una pratica che sia corretta per ognuno.

Pur dovendo guidare un gruppo, il bravo insegnante è in grado di scegliere per i suoi allievi delle sequenze benefiche per tutti e dunque prive di controindicazioni; e già, ci sono asana che hanno controindicazioni, attenzione dunque a ciò che scegliete di fare!

Lo yoga è miracoloso e fa davvero molto bene alla salute psico-fisica di ognuno, ma non si deve improvvisare!

Le posizioni yoga per anziani

Sono molteplici le posizioni che puoi praticare iniziando con un pranayama e concludendo con un rilassamento profondo in Savasana, e in mezzo puoi fare le seguenti posizioni: guerriero, equestre, montagna, bastone, triangolo, il saluto del sole, rotazioni delle spalle, posizione del tempo e tanto altro.

Tuttavia evita le torsioni o quelle posizioni che stimolano particolarmente il rachide che, come abbiamo detto, è una parte del nostro corpo molto importante e meritevole di cura e attenzione.

Adatta le posizioni al tuo corpo, non deve accadere assolutamente il contrario, questo lo raccomandano le antiche scritture.

Un principiante anziano può tranquillamente praticare lo yoga, prediligendo delle posizioni semplici ma non per questo non efficaci, lavorando con gradualità e sollecitando muscoli e articolazioni con gentilezza. D’altra parte tra i principi basilari dello yoga c è il rispetto per il proprio corpo, c è il fatto che dev’essere la posizione ad adeguarsi al corpo è mai il contrario, che si deve stare nell’asana il tempo che ognuno ritiene opportuno per se stesso!

Un tipo simile di pratica non può che adattarsi meravigliosamente anche a un anziano non più in forma fisica! I vantaggi mentali sono notevoli: lucidità, calma ed equilibrio solo per fare alcuni esempi.

Altri consigli generali per la terza età

Mantieni uno stile di vita sano: pratica lo yoga e con esso il pranayama e la meditazione, mangia nel modo più naturale possibile, sorridi alla vita e valorizzala ogni singolo giorno, per quanto a volte complicata, essa rimane il dono più straordinario!

E come nel caso di ogni altra attività sportiva chiedi al tuo dottore un certificato medico che ti dia il consenso di praticare, soprattutto se hai delle patologie.

OM SHANTI! 🙏


Contattaci per saperne di più e avere una pratica su misura per te, non esitare, siamo qua per divulgare questa straordinaria disciplina nata 5000 anni fa e che prosegue anche attraverso ognuno di noi che siamo solo piccolissime gocce che però danno vita al grande oceano. 😉