Yoga per la tiroide

[Articolo scritto da Paola Patacchiola]

Nel nostro organismo ci sono molti organi e tra questi c’è la tiroide, una ghiandola
tanto piccola quanto importante per il corretto funzionamento del nostro prezioso corpo.

Oggi giorno se ne sente parlare molto, ma poche persone conoscono bene la ghiandola tiroidea e ancora meno sanno mantenerla in salute.

Ma come funziona?  Perché è tanto importante? E soprattutto come fare per mantenerla in salute?

In questo articolo capirai tante cose, non solo sulla tiroide, ma anche sulla tua salute e su come gestirla al meglio, grazie anche allo yoga.

Buona lettura!


  • Se ancora non l’hai fatto ti invito a iscriverti gratuitamente alla newsletter del blog e ad unirti alle migliaia di persone che già fanno parte della community. Riceverai gli il materiale gratuito riservato agli iscritti,  alcune offerte speciali sui corsi e anche tutti i nuovi articoli direttamente via email.


La ghiandola tiroidea e le sue funzioni

Ghiandola tiroide

La tiroide è una ghiandola endocrina e come tale, ha il compito di secernere sostanze, soprattutto ormoni, che si riversano nel sangue, attraverso il quale raggiungono le cosiddette cellule bersaglio.

Gli ormoni sono dei veri e propri messaggeri chimici, preposti allo scambio di segnali/informazioni tra le varie cellule, al fine di attivare quei processi, attraverso i quali, determinati bisogni dell’organismo vengono soddisfatti.

La tiroide è di piccole dimensioni ed è posta dietro al pomo di Adamo. Essa misura trasversalmente 5 centimetri, pesa circa 20 grammi e ha la forma di una farfalla le cui “ali” o meglio lobi, sono uniti da un istmo.

Gli ormoni tiroidei sono il T4 e il T3, rispettivamente la tiroxina o tetraiodotironina, il più importante e la
triiodotironina, il più attivo, che deriva dalla monodeiodazione periferica di T4.

La produzione di questi ormoni è stimolata dall’ormone tireostimolante TSH, a sua volta prodotto dall’ipofisi, la regina tra le ghiandole, che tutte controlla ed è posta nel cranio.

La tiroide per svolgere la sua funzione, oltre ad avvalersi del TSH, ha bisogno dello iodio, ne vanno assunti 150 microgrammi giornalieri ed è contenuto nel cibo, nell’acqua e in alcuni integratori di cui si sconsiglia una eccessiva assunzione.

Le funzioni della tiroide

Attraverso gli ormoni T4 e T3 la tiroide regola il tuo metabolismo e lo sviluppo di molti apparati.
Da questa piccola ghiandola dipendono molte funzioni del tuo organismo.

Essa regola, in particolare, il battito e il funzionamento elettrico del cuore, la temperatura e il peso corporei, la crescita, la respirazione, l’infertilità, il colesterolo, la vista, la massa muscolare, il ciclo mestruale, lo stato mentale, la cute e i capelli, nonché il sistema nervoso centrale, ma anche il calcio nel sangue, la cui carenza
provoca spasmi muscolari.


Problemi alla tiroide

Problemi alla tiroide

Accade spesso che la tiroide sia mal funzionante.

Purtroppo le patologie ad essa legate sono molto diffuse in tutto il mondo. In Italia una persona su dieci, principalmente donne, soffre di problemi alla tiroide.

I problemi subentrano quando la ghiandola lavora troppo e produce un eccesso di ormone tiroideo, o troppo poco qualora ne produce poco, dando così luogo ad ipertiroidismo e ad ipotiroidismo.

Sia l’ipotiroidismo che l’ipertiroidismo comportano una serie di sintomi, che creano nella persona notevoli disagi.

I sintomi dell’ipotiroidismo vanno dall’apatia, alla stanchezza cronica, alla carenza di memoria, al peso corporeo in eccesso e ancora pelle secca, crampi, colesterolo alto, viso gonfio, intolleranza al freddo, ritenzione idrica, ansia, capelli fragili, depressione.

I sintomi dell’ipertiroidismo invece vanno dall’iperattività, all’insonnia, all’eccessivo dimagrimento, alla stanchezza, all’ansia, al nervosismo, all’eccessiva sudorazione, alla tachicardia, all’intolleranza al caldo.

Una tiroide che non funziona bene può procurare gozzo, noduli e perfino il tumore, seppur raro (1%)


Lo yoga e la tiroide

Yoga per la tiroide

Inizio col dirti che, la tiroide risente tantissimo del tuo stato d’animo: la pace interiore è, indubbiamente, un ingrediente importante per una tiroide sana, e lo yoga è un alleato straordinario in tale ambito, poiché la serenità interiore e l’armonia sono tra le sue priorità.

Lo yoga migliora la qualità della tua vita e ti consente di guardare da una nuova prospettiva tutte le cose, generando in te uno stato di gioia, di cui la tua tiroide si nutre, per funzionare al meglio.

D’altra parte questa ghiandola non vuole fare altro che far funzionare bene il tuo organismo, cerca di mantenere in esso quell’equilibrio, che consenta la tua salute, regolando le sue varie funzioni e quindi ad esempio quanta energia deve essere prodotta, quanto devi pesare, quale deve essere la tua massa muscolare e tanto altro.

Questo equilibrio fisico è strettamente connesso ad una mente equilibrata, e cosa meglio dello yoga dona equilibrio?

Questa straordinaria disciplina ha il fine di riportare in equilibrio tutto ciò che lo ha perso.

Stress, insonnia, ansia, depressione, stanchezza cronica, nervosismo, tachicardia: sono alcuni tra i sintomi che puoi risolvere praticando lo yoga.

Il chakra correlato alla tiroide è il quinto vishudda chakraTutti gli esercizi di yoga che lavorano su questo centro energetico influiscono sulla salute della ghiandola tiroidea.

Vediamo di seguito alcune posizioni per questi scopi.


Le posizioni per la tiroide

Posizioni yoga per la tiroide

Le asana stimolano moltissimo le terminazioni nervose del rachide, inviando al cervello messaggi benefici, che hanno un ‘azione rilassante, effetto prodotto anche dall’allungamento dei muscoli che, in caso di stress, al contrario, si contraggono.

Le posizioni, inoltre, agiscono sulla circolazione del sangue e sul cuore, sul respiro e sulla mente, divenendo collaboratrici straordinarie, che innescano un vortice di salute che agisce direttamente e indirettamente sulla tiroide.

Lo yoga ha una posizione per ogni sintomo prodotto da una tiroide che lavora troppo o troppo poco, ma anche per mantenerla in salute quando è sana.

Scegli delle asana e dedicati ad esse con regolarità, ben presto ne verificherai personalmente l’efficacia.

E’ indubbiamente importante la mobilità del collo.

Le posizioni d’eccellenza per la salute della tua tiroide sono quelle che prevedono movimenti del collo, come ad esempio il gesto della luna e del sole, quelle in cui sei a testa in giù, ossia quelle rovesciate, come la candela, ma anche i piegamenti in avanti come la pinza, che sollecitano in modo molto diretto la ghiandola.

Tra le sequenze più conosciute sono ottime il saluto al sole ed anche i 5 tibetani che lavorano su tutto il corpo in modo davvero completo.

Scopri YogAsana

Se vuoi approfondire le asana, dai un’occhia a YogAsana, il video corso sulle posizioni base dello yoga


Tecniche di respirazione per la tiroide

Respirazione a narici alternate

Tra i pranayama, il respiro del vittorioso e nadi shodhana sono molto benefici per questa ghiandola.

La prima respirazione puoi approfondirla cliccando sul link evidenziato, mentre di seguito ti spiego come eseguire il respiro a narici alternate (nadi shodhana)

  1. Portati in un ambiente tranquillo e siediti in una posizione da meditazione.
  2. Prenditi qualche minuto per concentrarti sul momento presente e sull’aria che entra ed esce dalle narici.
  3. Porta il pollice destro sul lato della narice destra, l’indice e il medio sul punto tra le sopracciglia e l’anulare e il mignolo al lato della narice sinistra. Tieni l’altra mano nel gesto della conoscenza/consapevolezza o Gyan Mudra, in cui pollice e indice si sfiorano e le altre dita restano unite e distese.
  4. Inspira, chiudi con il pollice destro la narice destra, espira ed inspira con la narice sinistra. Chiudi la narice sinistra, espira ed inspira con la narice destra. Prosegui espirando ed inspirando con una narice e poi con l’altra, fin quando senti che questa pratica si è esaurita, oppure pratica fino a 3/5 minuti.

Questa respirazione è molto benefica perché calma la mente eliminando stress e ansia, favorisce la concentrazione e il sonno, purifica il corpo liberandolo dalle tossine, dona vitalità e dunque fa molto
bene alla tua tiroide.

Se praticata gradualmente e con moderazione non ha controindicazioni.


Consigli per una migliore salute della tiroide

Sicuramente avere cura della propria alimentazione è un fattore importante.

  • La prevenzione si realizza utilizzando iodio nella giusta misura, facendo movimento e abbassando i livelli di stress.
  • E’ buona consuetudine consumare cibi ricchi di iodio, in primis il sale iodato (ci sono paesi europei dove è in vendita esclusivamente sale iodato), selenio, zinco, rame e ferro.
  • Meglio consumare moderatamente quei cibi detti gozzigeni, come ad esempio le brassicacee, perché sequestrano lo iodio, di cui la tiroide necessita per sintetizzare gli ormoni tiroidei.
  • Non confondere mai un mal di gola con una tiroidite che, se trascurata, si converte facilmente in patologia cronica della tiroide.
  • Fa molto bene bere almeno un litro e mezzo di acqua al giorno.
  • Fumare è dannoso, così come lo sono gli alcolici la caffeina e la vita sedentaria.
  • Fanno molto bene il mare, le passeggiate, il riposo, la meditazione e lo yoga, da preferirsi, indubbiamente, ad altre pratiche.
  • Chi ha problemi alla tiroide, farebbe bene ad evitare allenamenti prolungati e faticosi; mentre lo yoga, pur mettendo in azione tutto il corpo, lo fa in modo dolce e nel rispetto delle proprie potenzialità, dunque è ottimo.

Conclusioni

Per concludere ribadisco che una pratica regolare e costante, sarà sicuramente molto benefica per la tua tiroide e per la tua salute generale, sia a livello terapeutico che di prevenzione.

Mi auguro, con questo articolo, di averti reso consapevole di quanti disagi può creare una disfunzione tiroidea e di quanto sia importante il tuo atteggiamento per stare in salute.

Dai attenzione a ogni singola parte di te, non aspettare che sia il dolore a ricordarti che il tuo corpo c’è.

Dare attenzione, significa dare amore e il tuo corpo ha un grande bisogno di amore, per funzionare al meglio. E non ti dimenticare di vivere con gioia.

Om shanti!