Visuddha chakra: il centro energetico della gola 4.9/5 (20)

Nell’ultimo articolo relativo ai chakra abbiamo parlato di anahata, il chakra del cuore.

Oggi invece andiamo ad approfondire visuddha, il quinto centro energetico.

Questo chakra si trova all’altezza della gola, è associato all’elemento etere, è correlato alla ghiandola tiroide e se squilibrato può dare origini a numerosi problemi, non solo fisici.

Se vuoi saperne di più su visuddha leggi questo articolo perché scoprirai le caratteristiche principali di questo centro, l’elemento a cui è associato, le funzioni fisiche che controlla, cosa può succedere se è fuori equilibrio e alcuni consigli per riequilibrarlo.

Buona lettura e buona scoperta del chakra della gola… 😉


  • Se ancora non l’hai fatto ti invito a iscriverti alla newsletter del blog e ad unirti alle migliaia di persone che già fanno parte della community. Riceverai gli estratti delle guide, avrai accesso alle risorse finora inviate agli iscritti,  alcune offerte speciali sui manuali e inoltre riceverai tutti i nuovi articoli direttamente via email.

    Iscriviti ora


Il sistema dei 7 chakra

7 chakra

Prima di vedere nei dettagli visuddha facciamo un ripasso veloce dei chakra e di cosa sono.

[Se già li conosci passa direttamente al paragrafo successivo]

I chakra sono un concetto che deriva dalla filosofia del samkhya e li possiamo ritrovare in molte tradizioni.

La parola chakra in sanscrito significa ruota, cerchio o anche vortice e sono considerati dei centri energetici che servono per assorbire l’energia vitale (prana), distribuirla nell’individuo (nel corpo, nella mente e nello spirito) e rilasciarla verso l’esterno.

Questi veri e propri vortici di energia fanno da collegamento tra la mente, il corpo e lo spirito influenzando significativamente le nostre emozioni, il modo di comportarsi, l’apprendimento, la comunicazione e molti altri aspetti.

Quando i chakra sono in completo equilibrio, cosa alquanto rara, permettono il libero flusso di energia, quando invece sono squilibrati la ostacolano, causando molti problemi che possono manifestarsi a livello fisico, mentale o anche emozionale.

Grazie però a delle opportune tecniche che lo yoga ci mette a disposizione possiamo lavorare su delle zone specifiche del corpo che influenzano chakra specifici e così possono essere riequilibrati.

Per saperne di più su questi centri energetici puoi leggere anche questo articolo: I 7 CHAKRA: cosa sono, quali sono e come funzionano


Caratteristiche principali di visuddha chakra

vishudda chakra golaNella lingua sanscrita il termine visuddha significa purificazione. 

Questo termine si riferisce sia al fatto che per aprire questo centro bisogno essere persone pure sia al fatto che il suono, legato a questo chakra, permette la purificazione.

Si trova all’altezza della gola e anatomicamente corrisponde al plesso cervicale.

L’elemento associato a questo centro energetico è l’etere che a sua volta governa la comunicazione e tutti i vari aspetti ad essa correlati come ad esempio l’ascolto degli altri, di noi stessi, il modo di esprimersi e la creatività.

Il simbolo di visuddha è un fiore di loto con 16 petali, un numero sacro che ritroviamo spesso nelle tradizioni indiane.

Il colore è l’azzurro ed il senso correlato è l’udito.

E’ il chakra della comunicazione che è permessa dalle vibrazioni e dal suono che queste ultime generano.


Tabella riassuntiva con le caratteristiche principali di visuddha chakra

Nome sanscritoVisuddha
SignificatoPurificazione
Dove si trova All’altezza della gola, a livello del plesso cervicale
Elemento associatoEtere
Funzioni principaliComunicazione
Parti del corpo correlateCollo, spalle e braccia
Se squilibrato può provocareProblemi all’udito, disfunzioni alla tiroide, problemi di cervicale e mal di gola
Ghiandole associateTiroide e paratiroide
Bija mantraHam
Senso associatoUdito
ColoreAzzurro
Guna Rajas
AnimaleElefante bianco
SimboloUn fiore di loto con 16 petali all’interno del quale c’è un triangolo rivolto verso il basso.

Il chakra della comunicazione

il chakra della comunicazione

Come accennato nel paragrafo precedente, la gola è considerata il centro della comunicazione.

Quando questo chakra è bloccato infatti non c’è modo di esprimere noi stessi, le nostre sensazioni e la nostra creatività.

E’ importante però essere consapevoli che la comunicazione non coinvolge solo quello che diciamo ma anche quello che non riusciamo a dire e spesso, questo “non riuscire ad esprimerci come vorremo”, porta all’accumulo di emozioni che si somatizzano e che incidono negativamente sulla nostra vita futura.

Ed è così che si finisce ad essere eccessivamente timidi, introversi, ad aver paura a dire la propria opinione etc…

Un altro aspetto della comunicazione che è importante sottolineare è il fatto di guardare negli occhi le persone con cui si sta parlano. Non sono molte le persone che fanno questo mentre ti stanno parlando e questo può essere considerato come una sorda di barriera alla comunicazione.

Quando invece guardi negli occhi la persona con cui stai avendo una conversazione, sicuramente questo momento sarà più sincero, più vero e ci sarà una maggiore comunicazione tra di voi.

E’ fondamentale inoltre che trovi il modo migliore per esprimere te stesso.

C’è chi lo fa attraverso il ballo, chi attraverso la scrittura, chi attraverso la fotografia etc… Ci sono infiniti modi per esprimere te stesso e comunicare quello che hai dentro, tutto sta nel trovare quello giusto e non sopprimerlo.

Se in qualche modo ti senti bloccato con la comunicazione può essere utile prenderti qualche minuto per riflettere sulla tua vita e vedere quello che magari in passato ti piaceva, le tue vecchie passioni e con quale attività di lasciavi più andare. Sono sicuro che facendo questo potrai capire qual’è il tuo modo migliore di esprimere te stesso.

Lasciarsi andare sia nella pratica che nella vita è veramente molto importante per essere veramente se stessi.

Un ultimo aspetto della comunicazione su cui secondo me è importante riflettere è la comunicazione con noi stessi.

Quanto ascolti veramente il tuo corpo? Quanto osservi la tua mente? Quanto sei controllato dalle emozioni che insorgono?

Appena si comincia a praticare yoga e meditazione ci si rende subito conto che spesso siamo totalmente separati da noi stessi e che non c’è comunicazione con la parte più profonda di noi.

Per ricominciare a sentire il nostro corpo, percepire i segnali che ci manda, riconoscere le emozioni che insorgono etc, c’è bisogno di un lungo e costante lavoro su noi stessi.

Per approfondire leggi anche: Lasciare andare è un arte che si può apprendere: ecco come!


Chakra della gola bloccato?

quinto chakra bloccato

Quando visuddha chakra è in equilibrio permette una comunicazione efficace e ottime capacità di ascolto.

Dal punto di vista fisico il collo è libero di muoversi e tutti i muscoli di questa zona sono rilassati.

Quando invece è fuori equilibrio tutte le forme di comunicazione non funzionano al meglio.

Non riesci ad esprimere le tue idee, gli altri non ti capiscono, non comunichi le tue opinioni, ti senti timido e spesso insicuro.

Ti capita spesso di sperimentare queste situazioni?

Allora probabilmente hai uno squilibrio a livello del quinto chakra.

Fisicamente invece quando visuddha non funziona come dovrebbe si sente tensione nella zona del collo e delle spalle e succede che la ghiandola tiroide non lavora correttamente.

Questa ghiandola, come vedremo nel prossimo paragrafo,  controlla numerosi processi del corpo umani e, se non lavora bene, si va in contro a vari problemi fisici.

Andiamo a vedere cosa succede in questa ghiandola e perché è così importante…

Se hai problemi al collo, forse il seguente articolo ti può essere utile: Yoga e cervicale, 5 posizioni per eliminare il torcicollo definitivamente


L’importanza della tiroide

tiroide e le sue funzioni

La tiroide è una piccola ghiandola a forma di farfalla che si trova alla base del collo. Anche se le sue dimensioni sono ridotte, se comparata ad altre ghiandole, ma ha delle funzioni importantissime e controlla processi fondamentali per il nostro benessere.

I principali sono:

  • La temperatura corporea
  • Il peso corporeo
  • L’umore
  • L’appetito
  • La stanchezza
  • La pigrizia
  • Il sonno
  • Il battito cardiaco
  • La digestione
  • Il metabolismo del calcio

Per sintetizzare possiamo dire che la tiroide controlla il metabolismo generale del corpo.

Tutto questo avviene principalmente grazie a 2 ormoni, la T3 e la T4 che vengono prodotti in questa ghiandole e che hanno la funzione di segnalare a tutti i sistemi del corpo quanto veloce devono lavorare per produrre energia.

Tutto questo si riflette sui squilibri che derivano da un funzionamento non ottimale della tiroide infatti:

  • Se lavora in modo eccessivo (ipertiroidismo) c’è un aumento dell’appetito, i cibi vengono bruciati più velocemente, la sudorazione è più intensa e si tende a dimagrire.
  • Se invece non lavora a sufficienza (ipotiroidismo) tutto il metabolismo dell’organismo è rallentato, si digerisce lentamente, l’appetito si riduce e si tende ad accumulare perso.

Grazie allo yoga possiamo fare degli esercizi specifici che lavorano su visuddha chakra e che migliorano il funzionamento di questa ghiandola tanto importante.

Andiamo a vedere come possiamo farlo…


Come riequilibrare visuddha chakra

riequilibrare visuddha chakra

Quando il chakra della gola funziona correttamente riusci ad esprimerti al meglio, ascolti gli altri ed il tuo corpo, dici senza problemi quello che pensi, tutta la parte del collo e delle spalle è in equilibrio e la ghiandola tirode funziona al meglio.

Ma come fare per riequilibrare il quinto centro energetico?

Innanzitutto è importante trovare un modo di esprimersi e di lasciarsi andare completamente. Trova un attività che ti piace fare e cerca di lasciare che la tua creatività venga fuori.

Non preoccuparti della perfezione, non conta affatto.

Quello che è davvero importante è che ti lasci completamente andare e riesci a comunicare quello che senti dentro. Puoi cantare, dipingere, scattare foto, scrivere etc, insomma fare qualunque cosa che ti permetta di lasciarti andare nella comunicazione.

Anche le posizioni yoga sono un metodo magnifico per riequilibrare visuddha, in particolare tutti gli asana che lavorano sul collo. Alcune posizioni che ti consiglio di fare per questo chakra sono Sarvangasana, Halasana e Matsyasana.

Sono delle posizioni però abbastanza impegnative e che hanno delle controindicazioni, quindi ti consiglio di farle con cautela e, soprattutto le prime volte, sotto gli occhi di un insegnante.

Se vuoi approfondire questo argomento dai un’occhiata a YogAsana, la guida premium di AtuttoYoga in cui sono descritti nei dettagli tutte le posizioni base dello yoga. Ci troverai l’esecuzione, i benefici, le controindicazioni, le varianti e molti consigli per praticare al meglio.

Scopri di più sulla guida

Un altro modo per equilibrare il quinto chakra è di usare la meditazione.

Puoi usare delle visualizzazioni, usare mudra specifici per questo centro come ad esempio akasha mudra, il gesto dell’etere, oppure puoi anche usare un mantra.

A volte nelle mie lezioni quando faccio una lezione su questo centro energetico faccio ripetere ed ascoltare il bija mantra di visuddha chakra, cioè Ham.

Di seguito trovi un video che potresti usare per la tua pratica sia come sottofondo musicale mentre esegui gli asana sia per meditarci.


I mantra

mantra

Abbiamo parlato della comunicazione che principalmente avviene con le vibrazioni e con il suono, perciò non si può non parlare di mantra.

Questi sono dei suoni che vengono usati in molte pratiche dello yoga e che sono considerati sacri.

Man significa mentetra significa protezione e liberazione, perciò questi suoni servono per proteggere e per liberare la mente.

I Mantra esistevano nell’etere, l’elemento di visuddha chakra, e sono stati direttamente percepiti dagli antichi Rishi (veggenti) che li hanno tradotti in uno schema udibile di parole, ritmo e melodia.

Quando si recita un mantra accade che le vibrazioni si propagano in tutto il corpo ed in particolare nella mente che si calma.

Il suono agisce a livello subconscio e, recitando un mantra per pochi minuti quotidianamente, gli effetti durano per tutto l’arco della giornata.

I mantra sono un argomento veramente affascinante, se vuoi saperne di più ti invito a leggere anche questi due articoli:


Conclusioni

Grazie a questo articolo ora sai che visuddha chakra è legato alla comunicazione e perciò per poterti esprimere al meglio è importante che sia in equilibrio.

E’ anche il centro energetico che è associato alla tiroide e, come visto precedentemente, se questa non funziona al meglio può incidere su tutto il metabolismo del corpo.

Per fortuna abbiamo a disposizione lo yoga, la meditazione, i mantra ed altre pratiche a cui possiamo ricorrere per riequilibrare e mantenere in equilibrio visuddha chakra.

Serve solamente, pazienza, impegno e costanza nella pratica, ma tutto questo dipende da te… 😉


Se questo articolo ti è piaciuto e ti è stato utile ti invito a condividerlo nel tuo social network preferito tramite i pulsanti di seguito, in questo modo lo potranno leggere anche i tuoi amici e sarà utile anche a loro.

Grazie e namaste! 😀


  • Se ancora non l’hai fatto ti invito a iscriverti alla newsletter del blog e ad unirti alle migliaia di persone che già fanno parte della community. Riceverai gli estratti delle guide, avrai accesso alle risorse finora inviate agli iscritti,  alcune offerte speciali sui manuali e inoltre riceverai tutti i nuovi articoli direttamente via email.

    Iscriviti ora

*Immagini da Bigstock e video da Youtube

TI E' PIACIUTO QUESTO ARTICOLO?