Come prevenire il mal di schiena: la guida definitiva 4.73/5 (11)

Soffri di mal di schiena costantemente? Vorresti prevenire che la lombalgia o la tua cervicale sorga nuovamente?

Sei nell’articolo che fa per te.

Per anni ho sofferto di forti dolori lungo la colonna vertebrale e, per tutto questo periodo, quotidianamente ho dovuto affrontare vari tipi di problemi alla spina dorsale.

Per molto tempo sono andato avanti con antidolorifici, creme e massaggi, ma vedendo che la situazione non migliorava, anzi peggiorava, mi sono messo in testa che dovevo cambiare qualcosa. E’ così che ho iniziato a fare di tutto per prevenire il mal di schiena.

Ho iniziato a cambiare nella mia vita tutte quelle cose che potevano causare dolori e piano piano la situazione ha iniziato a migliorare.

A distanza di anni, sono finalmente libero sia dalla lombalgia che dalla cervicale che tanto mi hanno fatto soffrire, e oggi posso dirti che la prevenzione è in assoluto la migliore arma per combattere il mal di schiena.

Penso che la prevenzione sia la cura stessa di questo problema e che prevenirlo sia senza dubbio il miglior approccio per vivere una vita senza dolori.

In questo articolo ti darò tutte le informazioni di cui hai bisogno per far si che anche tu possa prevenire il tanto odiato mal di schiena. E non solo, ti suggerirò anche alcuni esercizi da praticare tutti i giorni, i quali sono incredibilmente benefici.

Buona lettura!


  • Se ancora non l’hai fatto ti invito a iscriverti alla newsletter del blog e ad unirti alle migliaia di persone che già fanno parte della community. Riceverai gli estratti delle guide, avrai accesso alle risorse finora inviate agli iscritti,  alcune offerte speciali sui manuali e inoltre riceverai tutti i nuovi articoli direttamente via email.

    Iscriviti ora


Prevenire è sempre meglio che curare

Prevenire il mal di schiena è meglio che curarlo

Guardandomi attorno mi sono reso conto che molte persone non fanno niente per prevenire il mal di schiena e poi, quando i dolori si fanno sentire, non fanno altro che lamentarsi, prendere antidolorifici e andare da un dottore specialista a farsi fare un massaggio.

Capisco questo atteggiamento perché ci sono passato anche io, prima di mettermi in testa che prevenire qualsiasi problema è di gran lunga meglio che curarlo.

Quando il mal di schiena si fa sentire, significa che il tuo corpo in qualche modo è fuori equilibrio e dovresti fare del tutto per ritrovare il benessere il prima possibile. Se aspetti eccessivamente il problema potrebbe peggiorare e, a volte, potrebbe essere troppo tardi per agire.

Ti sei mai fermato a riflettere su cosa sia il dolore?

Il dolore non è altro che il modo che ha il corpo di comunicarti qualcosa. Quando insorge il corpo ti sta semplicemente chiedendo di fare qualche cosa perché non sta bene.

Perciò non ignorarlo. Ascoltalo. Cerca di capire cosa il corpo di sta chiedendo.

Ho ignorato i segnali del corpo per molti anni, e alla fine mi sono ritrovato con varie ernie e una scoliosi. Ho dovuto fare enormi sacrifici per combattere il mal di schiena.

Prima aspettavo che un problema insorgesse per fare qualcosa, adesso invece ho imparato la lezione e, grazie allo yoga,  tutti i giorni faccio esercizi per prevenire il mal di schiena.

Grazie alla mia esperienza ti posso assicurare che nel lungo termine la prevenzione è la migliore soluzione.


Individua le cause

Le cause della lombalgia

Il primo passo per prevenire il mal di schiena è individuare le cause che lo fanno insorgere continuamente.

Se la lombalgia ti perseguita, significa che nella tua vita c’è qualcosa che gli permette di insorgere continuamente.

A volte può essere lo stress, la scoliosi, il cibo, il peso, la sedentarietà, una postura non corretta o altro. Qualsiasi sia la causa va individuata e studiata.

Como puoi risolvere un problema se non conosci la sua causa?

Se non sai perché ti fa male la schiena, sarà impossibile prevenire i dolori e continuerai a commettere gli stessi errori che faranno a loro volta sorgere i fastidi.

Perciò, fin da subito, esamina la tua vita e cerca di capire cosa permette al tuo mal di schiena di tornare costantemente. A volte il motivo è uno solo, altre invece sono molteplici.

Potresti metterci giorni, settimane o mesi a individuare le cause, ma ti assicuro che questo è uno degli aspetti più importanti della prevenzione del mal di schiena.

Prima di continuare a leggere questo articolo, ti invito a fermarti per qualche minuto e riflettere sulla tua quotidianità, sulle tue abitudini e sul tuo stile di vita. Cerca di individuare quali potrebbero essere le cause del tuo problema. 


Cambia le abitudini negative in positive

Cambiare le abitudini negative

Se hai riflettuto sul precedente paragrafo ed hai esaminato quali potrebbero essere le cause del tuo mal di schiena, probabilmente ti sei reso conto di una cosa: nella maggior parte dei casi sono le abitudini sbagliate che provocano le varie lombalgie, le ernie o i dolori al collo.

Perciò la seconda cosa da fare per prevenire il mal di schiena è cambiare le abitudini negative e, se possibile, trasformarle in positive.

Ti ricordo che le abitudini negative sono quelle che nel lungo termine vanno contro la salute, mentre quelle positive sono quelle che con il passare del tempo ti permettono di ottenere il benessere sia fisico che mentale.

Mi spiego meglio con un esempio.

Quando mi misi ad analizzare le cause della mia costante lombalgia, mi resi conto che una delle principali era il fatto di passare molto tempo nel divano in una posizione non naturale.

I divani sono ottimi per arredare le case ma, quando si parla di salute della schiena, sono secondo me dei nemici da combattere. Quando ci si siede su un divano infatti, succedono due cose: la colonna vertebrale assume forme non naturali ed muscoli che dovrebbero sostenerla non vengono usati. Questo con il passare del tempo provoca debolezza nei muscoli e vari squilibri, che a loro volta causano dolori.

Ormai consapevole della mia abitudine negativa, ho cercato di trasformarla in positiva, cioè ho iniziato a sedermi su sedie normali e cercare di mantenere la colonna vertebrale eretta, lontano dallo schienale.  Inizialmente è stata una fatica enorme, ma nel giro di qualche mese, il mio corpo si è abituato alla nuova posizione facendomi sentire notevolmente meglio.

Ho voluto farti questo esempio per farti capire come cambiare le abitudini sia fondamentale per prevenire il mal di schiena.

Ricorda che cambiare tante piccole cose può fare una grande differenza.


Fai attività fisica quotidianamente

Sport quotidiano

Una delle cose più importanti per prevenire il mal di schiena è fare costantemente sport. Con questo non intendo farlo solo un paio di volte alla settimana, ma intendo farlo tutti i giorni.

Il corpo è una macchina perfetta che è stata creata per muoversi, non per stare la maggior parte del tempo davanti al computer o a guardare lo schermo di un cellulare.

Se però questa macchina non viene usata si arruginisce, ed é cosí che il mal di schiena si fa sentire. La sedentarietà è a mio avviso uno dei problemi attualmente più grandi ed è una delle cause principali del mal di schiena.

E come fare per combattere la sedentarietà?

Fare un’attività fisica salutare che permetta al corpo di muoversi quotidianamente.

Io per esempio ho iniziato a fare yoga, che ha modificato la mia schiena, ma ci sono innumerevoli altre attività tra quali potresti scegliere come ad esempio nuotare, camminare, correre, i 5 tibetani , pilates etc.

Non importa quale attività fisica vuoi fare, l’importante è che muovi il corpo tutti i giorni e non permetti a questa fantastica macchina di arruginirsi.


Esercizi per prevenire il mal di schiena

Esercizi per prevenire il mal di schiena

Come già accennato, io ho trovato nello yoga la soluzione naturale alla mia lombalgia e ai dolori alla cervicale.

Mi ha aiutato talmente tanto che sono diventato un insegnante di yoga 😀 a tempo pieno ed oggi aiuto chi sta affrontando gli stessi problemi che ho affrontato in passato. Ho anche ideato AddioMaldischiena, un programma settimanale per aiutare chi vuole usare questa disciplina per combattere il mal di schiena.

Di seguito trovi alcuni esercizi tratti dal corso che, se praticati costantemente, ti permetteranno di prevenire futuri mal di schiena.

Non ha importanza se non hai mai praticato yoga, tutti possono farli in completa autonomia e sperimentare gli enormi benefici.

Di seguito trovi una sequenza di posizioni che permette alla schiena di fare dei movimenti che solitamente non si fanno, il che fa benissimo.


Il piegamento in avanti

Nel piegamento in avanti eseguito in piedi, si sfrutta la forza di gravita a proprio favore per allungare tutta al parte posteriore del corpo. Questo allungamento elimina eventuali tensioni nella zona lombare, nel collo e allunga i muscoli posteriori delle cosce, che spesso causano indirettamente tensione nella bassa schiena.

Ecco come eseguirla:

  1. Variante UttanasanaPartendo dalla posizione in piedi, divarica i piedi e allargali quanto il bacino. E’ importante che siano paralleli.
  2. Inspirando, allungati verso l’alto ed espirando piegati in avanti. Il piegamento dovrebbe avvenire a livello del bacino e non della vita, come spesso accade.
  3. A questo punto intreccia le braccia oltre la testa e respira profondamente.
  4. Mantieni la posizione per 20 respiri profondi cercando di rilassare tutta la parte posteriore del corpo.
  5. Infine, inspirando, solleva il busto. Anche quando sollevi il busto stai attento che il movimento parta dal bacino.

Il piegamento indietro

Questo piegamento indietro è ottimo per aprire il petto, rafforzare la schiena, riequilibrare il collo e ridurre eventuali tensioni nella parte alta della colonna vertebrale.

Ecco come eseguirlo:

  1. Piegamento indietro prevenire mal di schienaDistenditi a terra prono e porta le mani accanto alle spalle. Le mani ed i gomiti sono vicino al corpo.
  2. Inspirando spingi con le mani a terra, attiva i muscoli dorsali della schiena e solleva il petto verso l’alto.
  3. Respira profondamente e mantieni la posizione per 20 respiri profondi. E’ importante allontanare le spalle dalle orecchie e aprire il petto il più possibile, il che avviene quando avvicini le scapole tra loro.
  4. Guarda in avanti e cerca di rilassare il collo
  5. Infine espirando abbassa il petto e riportalo a terra.

Il piegamento laterale

I piegamenti laterali sono movimenti che quasi mai si fanno nella vita quotidiana ma che sono incredibilmente benefici, infatti permettono di riequilibrare gli squilibri che ci sono tra i due lati del corpo.

Di seguito ne trovi uno abbastanza semplice.

Ecco come farlo

  1. Piegamento laterale prevenzione mal di schienaIn piedi, divarica i piedi tanto quanto la larghezza del bacino.
  2. Inspirando solleva la mano sinistra e piegati lateralmente verso destra.
  3. Lasciati andare nella posizione e mantienila per 10 respiri profondi. Mi raccomando, non lasciare che il bacino ruoti in avanti. E’ un piegamento laterale, perciò il corpo deve piegarsi lateralmente. E’ importante anche mantenere il petto aperto e non lasciare che si chiudi.
  4. Successivamente, inspirando, solleva il busto e ritorna in piedi.
  5. Solleva il braccio destro, abbassa il sinistro ed, espirando, piegati verso sinistra.
  6. Rimani in questo lato per la stessa durata ed infine, inspirando, solleva nuovamente il petto e ritorna in piedi.

La torsione a terra

Le torsioni sono posizioni molto benefiche perché permettono alla colonna vertebrale di ruotare sul proprio asse, il che richiama sangue verso i dischi intervertebrali che possono assorbire nutrienti piú efficacemente. La seguente posizione è una torsione a terra in cui si usa il proprio peso per approfondire la rotazione della spina dorsale.

Ecco come farla:

  1. Torsione per la lombalgiaDistenditi a terra in posizione supina.
  2. Porta le ginocchia al petto e la mano sinistra oltre il ginocchio destro. Il braccio destro invece è a terra come nella figura.
  3. Espirando porta le ginocchia a terra verso sinistra e ruota la testa verso destra.
  4. Esegui 20 respiri profondi e cerca di usare la forza di gravità per approfondire la torsione.
  5. Inspirando ritorna con le ginocchia e con la testa al centro e nella successiva espirazione effettua la torsione dall’altro lato, per la stessa durata.

Questi esercizi sono tratti da AddioMaldischiena, il programma settimanale per sconfiggere definitivamente il mal di schiena grazie allo yoga. Se ti interessa approfondire come lo yoga possa aiutarti a prevenire questo problema, dagli un’occhiata cliccando sul link.


Conclusioni

Come spiegato più volte in questo articolo, la prevenzione è la migliore cura per il mal di schiena.

I massaggi e le terapie possono essere utili nel breve termine quando il dolore è acuto, ma nel lungo termine devi trovare una soluzione naturale a questo problema.

Io l’ho trovata con la pratica dello yoga, la quale mi ha permesso di individuare le cause dei dolori, di cambiare le abitudini negative in positive, di combattere la sedentarietà e in generale di prevenire il mal di schiena.

Ricorda che la prevenzione è la cura stessa.

Se per caso vuoi iniziare a fare yoga anche te, dai un’occhiata a EasyYoga, la guida per cominciare. Se invece vuoi affrontare questo problema in altri modi, ben venga. L’importante è che ti metti in testa di fare del tutto per prevenirlo e non aspettare il dolore per curarlo.

Se questo articolo ti è piaciuto e ti è stato utile ti invito a condividerlo nel tuo social network preferito tramite i pulsanti appositia, in questo modo lo potranno leggere anche i tuoi amici e sarà utile anche a loro.

Grazie e namaste! 😀


  • Se ancora non l’hai fatto ti invito a iscriverti alla newsletter del blog e ad unirti alle migliaia di persone che già fanno parte della community. Riceverai gli estratti delle guide, avrai accesso alle risorse finora inviate agli iscritti,  alcune offerte speciali sui manuali e inoltre riceverai tutti i nuovi articoli direttamente via email.

    Iscriviti ora

*Immagini da Bigstock

(Visited 1.189 times, 3 visits today)

Please rate this