Le migliori frasi, citazioni e aforismi sullo yoga 5/5 (11)

Per me le frasi dei grandi yogi sono state sempre fonte di grande ispirazione. Non solo per andare più in profondità nella pratica dello yoga ma soprattutto per riflettere.

Trovo che gli aforismi di persone che già hanno fatto la strada che io sto facendo sono delle magnifiche lezioni di vita che posso usare per connettermi con la parte più profonda di me ogni volta che ne ho bisogno.

Proprio perché per me sono state così importanti, ho raggruppato in questa pagina le frasi migliori che ho trovato nei libri che ho letto in passato e anche informazioni sugli autori.

Spero che ti siano utili e d’ispirazione tanto quanto lo sono state per me.

PS: Questa pagina è in costante aggiornamento. Se conosci degli aforismo o frasi sullo yoga che per te sono importanti fammelo sapere nei commenti e provvederò ad aggiungerli alla lista. Sono sicuro che saranno utili anche ad altri praticanti che leggeranno l’articolo.


  • Se ancora non l’hai fatto ti invito a iscriverti gratuitamente alla newsletter del blog e ad unirti alle migliaia di persone che già fanno parte della community. Riceverai gli estratti delle guide, avrai accesso alle risorse finora inviate agli iscritti,  alcune offerte speciali sui manuali e inoltre riceverai tutti i nuovi articoli direttamente via email.

    Iscriviti ora alla newsletter


Patanjali

aforismi patanjaliPatanjali visse intorno al 500 a.C. e fu sia un filosofo che un grande maestro di Yoga. Si dice che fu un anima evoluta che decise di reincarnarsi come essere umano per aiutare l’umanità. E’ considerato il padre dello yoga perché è colui che ha dato il via alla diffusione dello yoga scrivendo gli Yoga Sutra, il testo per eccellenza dello yoga, che ha permesso che questa disciplina fosse tramandata. L’opera di Patanjali è studiata ancora oggi dagli yogi di tutto il mondo con lo scopo di sviluppare un linguaggio raffinato, un corpo in salute ed una mente evoluta.

“Yoga è la sospensione delle attività della mente.”

Yoga Sutra

“Essere luminosi nei pensieri e negli atti, essere in pace con il nostro vivere, senza desiderare questa o quella cosa, imparare a conoscersi e ad agire nel movimento della vita, queste sono le regole di vita che propone lo Yoga.”

Yoga Sutra

“La stabilità dello spirito viene dall’esperienza di uno stato luminoso e sereno.”

Yoga Sutra

“Durante la concentrazione l’anima rimane nella condizione di uno spettatore senza spettacolo.”

Yoga Sutra

“Gli ostacoli sul cammino di colui che desidera ottenere la concentrazione sono: la Malattia, la Stanchezza, il Dubbio, la Negligenza, la Pigrizia, l’Attaccamento agli oggetti dei sensi, la Percezione Errata, l’Incapacità di raggiungere una qualsiasi condizione di astrazione e l’Instabilità in ogni condizione ottenuta.”

Yoga Sutra

“Le afflizioni che sorgono nel discepolo sono: l’Ignoranza, l’Egoismo, il Desiderio, l’Avversione ed il tenace Attaccamento all’esistenza terrestre.”

Yoga Sutra

“Una posizione assunta dallo Yogi deve essere stabile e piacevole.”

Yoga Sutra

“Quando la padronanza delle posizioni è stata completamente ottenuta, lo sforzo per assumerle diviene minimo, e quando la mente si è completamente identificata con l’ infinitudine dello spazio, la posizione diventa stabile e piacevole.”

Yoga Sutra


B.K.S Iyengar

B.K.S Iyengarbks iyengar frasi è stato una vera e proprio leggenda. Tra i più famosi maestri di yoga di sempre, è stato tra i primi a introdurre questa disciplina in occidente. Il suo, Teoria e pratica dello yoga, è un bestseller mondiale ed è considerato un classico da ogni studente di yoga. Nel 2004 fu nominato dalla rivista Time tra le 100 persone più influenti al mondo.

Ha fondato la scuola Ramamani Iyengar Memorial Yoga Institute a Pune in India, dove ogni anno migliaia di studenti si recano per approfondire la pratica.

Secondo me, oltre ad essere stato un grande maestro di yoga (ideando uno stile chiamato appunto Iyengar Yoga) è stato anche un grande scrittore. Pochi altri autori riescono a far arrivare parole, concetti e spiegazioni in profondità come lui.

I suoi libri più letti sono:

“Oggi non stiro più il mio corpo come quando avevo trenta o cinquant’anni, ma allungo la mia intelligenza all’interno di esso per espanderlo, ora la mia intelligenza stira il mio corpo.”

B.K.S. Iyengar

“Il ritmo del corpo, la melodia della mente e l’armonia dell’anima creano la sinfonia della vita.”

B.K.S. Iyengar

“Idratiamo il corpo ed i nervi con l’espansione e l’estensione delle posizioni Yoga. Così lo stress che satura il cervello si diffonde e scorre in tutto il corpo liberando il cervello dalla fatica ed il corpo espelle questa intossicazione con il movimento.”

B.K.S. Iyengar

“La pratica dello yoga è una trasformazione graduale, da uno sforzo pieno di sforzo allo sforzo senza sforzo, che minimizza lo sforzo fisico ed esalta le qualità dell’ intelligenza nell’osservazione e nell’attenzione, affinchè il sadhaka (il praticante) possa utilizzarle per penetrare il proprio obiettivo: l’aquisizione della conoscenza e dell’esperienza spirituale.”

B.K.S. Iyengar

“Quando inspiri, tu stai prendendo la forza da Dio. Quando espiri, ciò rappresenta il servizio che stai dando al mondo.”

B.K.S. Iyengar

“Lo yoga ci insegna a modificare ciò che non può essere accettato e ad accettare ciò che non può essere modificato.”

B.K.S. Iyengar

“Nello Yoga c’è una cosa che dovete ricordare: la parte più debole è la sorgente dell’azione.”

B.K.S. Iyengar

“La pratica dello yoga aiuta il corpo pigro a diventare attivo e vibrante. Trasforma la mente, rendendola armoniosa. Lo yoga aiuta a mantenere il corpo e la mente in armonia con l’essenza, l’anima, così che i tre siano fusi in uno.”

B.K.S. Iyengar

“La meditazione deve cominciare con il corpo. Esso è il veicolo del Sé, che, se non è controllato nei suoi desideri, ostacola la vera meditazione.”

B.K.S. Iyengar

“Il mio corpo è il mio tempio, le asana sono le mie preghiere.”

B.K.S. Iyengar

“Perché pensate alla violenza del mondo? Perché non pensate alla violenza che è in voi? Tutti noi dobbiamo fare molto esercizio. Perché senza disciplina non possiamo divenire liberi, né può esistere libertà nel mondo senza disciplina.”

B.K.S. Iyengar

“Il corpo è il tempio dello spirito: Conservalo pulito e puro per l’anima che vi risiede.”

B.K.S. Iyengar

“Qual è il vostro stato d’animo quando fate yoga? Qual è il motivo? Lo fate per migliorare il vostro aspetto allo scopo di essere più attraenti quando camminate per la strada? Oppure per educare il vostro io dal corpo all’anima? Se è vera quest’ultima ipotesi, lo yoga diventa spirituale.”

B.K.S. Iyengar

“Lo Yoga è una luce che una volta accesa non si spegne mai. Più intensa è la tua pratica, più luminosa è la luce.”

B.K.S. Iyengar


Sri K. Pattabhi Jois

Sri K. Pattabhi Joispattabhi jois ashtanga yoga è stato uno dei maestri di yoga più influenti dell’ultimo secolo ed ha contribuito alla conservazione e diffusione dell’insegnamento dell’Ashtanga Vinyasa Yoga. Attualmente questo stile è praticato da migliaia di praticanti in tutto il mondo, molti dei quali si recano anche all’Ashtanga Yoga Research Institute a Mysore, la scuola da lui fondata, che attualmente è gestita da suo nipote Sharath Jois.

Per saperne di più su di lui e sull’Ashatanga Vinyasa Yoga ti consiglio ti leggere l’unico suo libro Yoga Mala.

“Yoga significa unione: unione di mente e corpo, unione di sé con il divino, unione con gli altri e così via. È una disciplina che parte dal corpo e si estende alla filosofia e alla meditazione; lavora sul concreto per sondare se e cosa ci sia oltre.”

Sri K. Pattabhi Jois

“Il corpo non è rigido, la mente è rigida!”

Sri K. Pattabhi Jois

“Lo yoga è 99% pratica e 1% teoria”.

Sri K. Pattabhi Jois

“Lo Yoga è possibile per chiunque lo voglia davvero. Lo Yoga è universale…. Ma non avvicinatevi allo yoga con una mentalità affaristica o in cerca di guadagni terreni.”

Sri K. Pattabhi Jois


Shri T. Krishnamacharya

parole-di-KRISHNAMACHARYASe oggi lo yoga è così diffuso in tutto il mondo gran parte del merito va a Krishnamacharya ed ai suoi insegnamenti. Infatti nei primi anni del 1900 questa era una disciplina conosciuta da pochissimi saggi e veniva tramandata esclusivamente da maestro ad allievo. Dopo aver vissuto molti anni nell’Himalaya a studiare questa scienza con i saggi, inizio a dare dimostrazioni di yoga in tutta l’India e fondò una scuola per diffondere tutta la sua conoscenza. Fu così che questa disciplina cominciò a diffondersi come non mai.

E’ stato l’insegnante di Iyengar, Patthabi Jois e Indra Devi che a loro volta diffusero enormemente lo yoga in occidente. Tutto il mondo dello yoga dovrebbe avere un senso di gratitudine nei confronti di questo uomo in quanto ha influenzato, se non addirittura inventato, il tipo di yoga che si pratica attualmente.

Se vuoi saperne di più su di lui ti consiglio di leggere il suo libro il nettare dello yoga che trovo molto bello. L’ho anche recensito in questo articolo.

“Il seme dello yoga si manifesta diversamente. In ciascuna persona.”

Shri T. Krishnamacharya

“Lo Yoga è il più grande dono dell’India al mondo.”

Shri T. Krishnamacharya

“Inspira, e Dio ti si avvicina. Tieni il respiro, e Dio rimane con te. Espira, e ti avvicini a Dio. Tieni l’espirazione, e ti arrendi a Dio.”

Shri T. Krishnamacharya

“Quando avrai sessant’anni, dovrai praticare il pranayama per il doppio di tempo che impiegherai a praticare le asana.”

Shri T. Krishnamacharya

“Un insegnante di yoga deve sempre essere più avanti nella pratica rispetto ai suoi allievi”.

Shri T. Krishnamacharya


Paramhansa Yogananda

yogananda ananda yogaÈ stato il primo grande maestro indiano a trasferirsi in Occidente. Autore della famosa Autobiografia di uno yogi (recensita qui), pubblicata per la prima volta nel 1946, è considerato una delle principali e più amate figure spirituali dei nostri tempi.

Yogananda ha dato risalto ai principi eterni alla base di ogni religione. Il suo scopo era quello di aiutare i ricercatori sinceri della Verità, indi- pendentemente dal loro credo, a ottenere l’esperienza interiore e diretta di Dio.

Egli ha insegnato che l’essenza intima di ogni religione è la stessa: la via all’unione con l’Infinito, conosciuta come “realizzazione del Se”́ . Per aiutarci, Yogananda ha trasmesso l’antica scienza del Kriya Yoga, insegnando pratiche spirituali facilmente accessibili ai ricercatori occidentali.

La sua opera più famosa in assoluto è Autobiografia di uno yogi, ma ha scritto anche altri libri molto belli. I più conosciuti sono:

“La mente è come un miracoloso elastico che si può tendere all’infinito senza che si strappi.”

Yogananda

“Grazie alla scienza dello Yoga, l’anima raggiunge un’assoluta padronanza sul corpo e sulla mente, e si serve di questi strumenti per conseguire la realizzazione del Sé, ossia la consapevolezza della propria natura trascendente e immortale, una cosa sola con lo Spirito.”

Yogananda in Il Divino Romanzo

“Vivete soltanto nel presente, non nel futuro. Fate del vostro meglio oggi; non aspettate il domani.”

Yogananda in Autobiografia di uno yogi

“Cercare felicità all’esterno di noi stessi è come cercare di prendere al laccio una nuvola. La felicità non è cosa della mente. Dev’essere vissuta.”

Yogananda in Autobiografia di uno yogi

“La libertà dell’uomo è definitiva ed immediata, se così egli vuole; essa non dipende da vittorie esterne, ma interne.”

Yogananda in Autobiografia di uno yogi

“I vostri due occhi fisici vi inducono erroneamente a pensare che questo mondo di dualità sia reale. Aprite il vostro occhio spirituale e vedete la vostra forma invisibile. Se, nel silenzio interiore, il vostro occhio spirituale è aperto, l’invisibile diviene visibile.”

Yogananda in L’eterna ricerca dell’uomo

“La volontà è ciò che vi rende divini. Quando rinunciate a usare quella volontà, divenite un essere mortale.”

Yogananda in L’eterna ricerca dell’uomo


Yogi Bhajan

yogi bajanYogi Bhajan è stato uno dei maestri di yoga più influenti dell’ultimo secolo ed è stato colui che ha diffuso gli insegnamenti dell’antica scienza del Kundalini Yoga.

Inizio a praticare yoga a soli 7 anni e divenne insegnante a 16, diventando il più giovane ad aver raggiunto questo livello.

Dopo essersi trasferito in occidente fonda la H3O, un’associazione che si occupa ancor oggi della diffusione di questa tipologia di yoga.

E’ stato anche autore di vari libri, tra cui:

Esisti solo tu e la tua disciplina, il resto sono promesse.

Yogi Bhajan

Quando sei davanti ad un compito difficile….comincia.

Yogi Bhajan

Lo Yogi non è influenzato dalle opposte polarità della vita, né dalle lodi, nè dalle calunnie, nè dalla ricchezza, nè dalla povertà, nè dalla salute, nè dalla malattia, né dalla vita, nè dalla morte.

Yogi Bhajan

Perché soffriamo? Il fatto reale è che noi vogliamo soffrire; se siamo rilassati non soffriremo mai

Yogi Bhajan

Il Guru dice che il desiderio è come il fuoco; più legna metti nel fuoco, più legna il fuoco vorrà. L’unico desiderio utile è quello di diventare senza desideri.

Yogi Bhajan

La più grande ricompensa del fare la Sadhana, è che la persona diventa incapace di essere sconfitta. E’ una auto-vittoria, ed è una vittoria nel tempo e nello spazio. Alzarsi al mattino è una vittoria sul tempo e fare la Sadhana è una vittoria sullo spazio.

Yogi Bhajan

Il realismo nel mondo spirituale comincia con un pensiero positivo, passa attraverso l’impegno, raggiunge il compimento, è colmo dell’esperienza e poi una persona diventa una realtà.

Yogi Bhajan


Sri Aurobindo

Sri Aurobindo aforismiSri Aurobindo è stato un filosofo e mistico indiano, considerato dai suoi discepoli un’incarnazione dell’Assoluto.

Poeta, scrittore e maestro di yoga, si distinse anche per il suo impegno politico in favore dell’indipendenza dell’India.

I suoi testi più apprezzati sono:

È impossibile stabilire una base nello yoga se la mente è agitata. La quiete mentale è la prima condizione.

Sri Aurobindo

Non il dissolversi della coscienza personale è lo scopo principale dello yoga, bensì l’apertura di questa coscienza a una più alta vita spirituale, e anche per questo una mente quieta è di fondamentale importanza.

Sri Aurobindo

Per lo yoga, e non solo per lo voga, il controllo sui propri pensieri è tanto necessario quanto quello sulle passioni, sui desideri vitali e sui movimenti del proprio corpo. È impossibile divenire un essere mentale pienamente sviluppato se non si domina il pensiero.

Sri Aurobindo

Il cammino dello yoga è lungo, ogni palmo di terreno dev’essere conquistato vincendo una grande resistenza e le qualità più necessarie al sadhaka sono una pazienza e una perseveranza invariabili e un’incrollabile fede malgrado tutte le difficoltà, tutti i ritardi e gli apparenti insuccessi.

Sri Aurobindo

Yoga significa entrare in uno stato di coscienza dove non si è più limitati dal piccolo ego, dalla mente personale, dal vitale personale e dal corpo, ma dove si è in unione col supremo Sé o con la coscienza universale.

Sri Aurobindo

Il vero scopo dello Yoga è il cambiamento di coscienza. Conquistando una nuova coscienza o svelando la coscienza nascosta nel nostro vero essere interiore, manifestandola e perfezionandola progressivamente, si ottiene prima il contatto e poi l’unione con il Divino.

Sri Aurobindo

La pratica dello Yoga ci pone faccia a faccia con la straordinaria complessità del nostro essere.

Sri Aurobindo


Osho

Osho e zen

Osho fin da giovane si pone di fronte alla vita come uno spirito libero. Unendo saggezza a chiarezza di visione e forte senso dell’umorismo, Osho ha toccato la vita di milioni di persone in ogni parte del mondo con i suoi discorsi e il suo lavoro di rinnovamento nella dimensione della meditazione.

E’ stato anche autore di numerosi libri sullo yoga, sulla meditazione e sulla ricerca spirituale. I più conosciuti sono:

Nello yoga, il mondo e moksha, la liberazione – come sei e come puoi essere – sono due cose opposte. Reprimi, lotta, dissolvi ciò che sei in modo da raggiungere ciò che puoi essere.

Osho

Nello yoga andare oltre è una morte, devi morire perché possa nascere il tuo essere reale.

Osho

E’ tempo che tu smetta di cercare fuori di te, tutto quello che a tuo avviso potrebbe renderti felice. Guarda in te, torna a casa.

Osho

Metti radici nella terra così potrai ergerti alto nel cielo; metti radici nel mondo visibile così da poter raggiungere l’invisibile.

Osho

L´infelicità nutre l’ego, ecco perché vedi così tante persone infelici al mondo. Il punto centrale, fondamentale, è l’ego.

Osho

Ascoltare significa che il tuo corpo e la tua anima funzionano insieme in una profonda armonia.

Osho

Quando diventi uno specchio senza pensieri, tutte le distinzioni scompaiono dal mondo. Allora la rosa, l’uccello, la terra, il cielo, il mare, la sabbia e il sole sono tutti un’unica cosa, un’unica energia.

Osho

“Quando lascerai perdere il tentativo di migliorarti, la vita ti migliorerà. In quel rilassamento, in quella accettazione di te stesso, la vita inizierà ad accarezzarti, e a fluire attraverso di te”

Osho


Altri autori

Desikachar

“Esiste lo Yoga nel mondo perché tutto è collegato.”

Desikachar

“Chiunque può respirare. Dunque chiunque può praticare yoga.”

Desikachar


Vivekananda

“Vivere spiritualmente è vivere nel presente. Lo yoga ci porta nel momento presente, facendoci diventare coscienti della nostra postura, dei nostri movimenti e della nostra respirazione.”

Vivekananda

“Andare oltre la mente, questa è tutta la teoria dello Yoga.”

Vivekananda

“Devi crescere dall’interno verso l’esterno. Nessuno può insegnarti, renderti spirituale… Non c’è maestro all’infuori della tua anima.”

Vivekananda


Gabriella Cella Al-Chamali

“Lo yoga ha il significato di ri-congiungere il microcosmo umano con il macrocosmo universale. La pratica yoga parte proprio dalla ricerca di se stessi, della propria fede, della propria spiritualità.”

Gabriella Cella Al-Chamali in Il grande libro dello yoga

“Lo yoga è una disciplina completa: non si può viverla solo a livello spirituale, o solo a livello fisico. Senza aver imparato a “domare” il corpo non si può pretendere di “domare” la mente.”

Gabriella Cella Al-Chamali in Il grande libro dello yoga


Svatmarama

“Il giovane, il vecchio, l’estremamente anziano, perfino il malato e l’infermo ottengono la perfezione nello Yoga con la pratica costante. Il successo seguirà colui che praticherà, non colui che non praticherà.”

Svatmarama in Hatha Yoga Pradipika

“Il successo nello Yoga non si ottiene con la semplice lettura teorica dei testi sacri, né indossando l’abito dello yogi o di sannyàsi (anacoreta), o parlando di esso. Non vi è dubbio che soltanto una pratica costante è il segreto del successo.”

Svatmarama in Hatha Yoga Pradipika


Krishnamurti

“Lo yoga non significa semplicemente mantenere il corpo sano, normale, attivo e intelligente. Significa anche – la parola yoga in sanscrito significa unire – unire il superiore e l’inferiore; questa è la tradizione.”

Krishnamurti

“Lo yoga era uno stile di vita che riguardava non soltanto il benessere fisico, ma anche, e molto di più, quello psichico. Non c’era una disciplina, non c’era un sistema, niente da ripetere quotidianamente. Era avere un cervello in ordine, sempre attivo; non ciarliero, attivo. Era avere una vita morale, etica e disciplinata profondamente ordinata, non basata su voti religiosi. Quindi, per quanto il corpo venisse mantenuto in salute, non era questo ciò che contava di più. Quel che contava di più era avere un cervello – una mente – in stato di benessere; vale a dire chiaro, attivo; non attivo nel senso del movimento fisico, ma attivo in sé, vivo, pieno di vitalità.”

Krishnamurti

Vyasa

“Solamente il lavorare è tuo privilegio, sii libero dall’attaccamento ai frutti che ne possono derivare. Non fare mai in modo che i frutti dell’azione siano il tuo movente, e non smettere mai di lavorare. Lavora nel nome del Signore, abbandonando i desideri egoistici. Non essere incline al successo o al fallimento. Questo equilibrio si chiama Yoga.”

Krishna in Bhagavad Gita

“È uno yogi eccelso chi guarda con mente equanime tutti gli uomini: benefattori, amici, nemici, stranieri, mediatori, esseri odiosi, parenti, peccatori e santi.”

Krishna in Bhagavad Gita

“Lo yogi beatamente assorto nella verità e nella realizzazione del Sé è indissolubilmente unito [allo Spirito]. Imperturbabile, conquistatore dei suoi sensi, egli guarda con occhio equanime una zolla di terra, una pietra e l’oro.”

Krishna in Bhagavad Gita

PS: Questa pagina è in costante aggiornamento. Se conosci degli aforismo o frasi sullo yoga che per te sono importanti fammelo sapere nei commenti e provvederò ad aggiungerli alla lista. Sono sicuro che saranno utili anche ad altri praticanti che leggeranno l’articolo.


Se questo articolo ti è piaciuto e ti è stato utile ti invito a condividerlo nel tuo social network preferito tramite i pulsanti di seguito, in questo modo lo potranno leggere anche i tuoi amici e sarà utile anche a loro.

Grazie e namaste! 😀


  • Se ancora non l’hai fatto ti invito a iscriverti gratuitamente alla newsletter del blog e ad unirti alle migliaia di persone che già fanno parte della community. Riceverai gli estratti delle guide, avrai accesso alle risorse finora inviate agli iscritti,  alcune offerte speciali sui manuali e inoltre riceverai tutti i nuovi articoli direttamente via email.

    Iscriviti ora alla newsletter

*Immagini tratte da siti dedicati ai rispettivi maestri

TI E' PIACIUTO QUESTO ARTICOLO?

  • Annunziata Cascinelli

    Prezioso Articolo, grazie!