108 grani e la meditazione

La meditazione è una delle più grandi arti della vita, forse la più grande, e non la si può imparare da nessuno, questa è la sua bellezza. Non c’è tecnica e quindi non c’è autorità. Quando imparate a conoscervi, quando vi osservate, osservate il modo in cui camminate, in cui, mangiate quello che dite, le chiacchiere, l’odio, la gelosia, l’essere consapevoli di tutto dentro di voi, senza alternativa, questo fa parte della meditazione.

Jiddu Krishnamurti

Esistono nello Yoga e in generale nelle tradizioni orientali, varie tradizioni e varie tecniche per meditare. Una di queste, la più tradizionale secondo lo Yoga, è attraverso la ripetizione di Mantra a bassa voce o mentalmente.

Per mantenere il conto dei mantra che si recitano si utilizza una ghirlanda composta da 108 grani chiamata Mālā. Questa speciale ghirlanda si è originata in India almeno dal II sec. a.C.. La tecnica meditativa basata sulla ripetizione di mantra si chiama Japamālā (da japa che significa “che mormora” e mālā “rosario”).

Spesso questo oggetto viene anche solo indossato e può essere composto da pietre, semi, legno, fino ad arrivare alle ossa. Quello che vi propongo è di creare una Mala personalizzata composta da 108 pietre vere e un pendente, anche questo potrà essere una pietra o un ciondolo rappresentante un simbolo importante per la vostra storia.


La Mala, cos’è?

Mala YogAzioneLa Mala è una collana per la meditazione composta da 108 grani più un pendente che rappresenta il nostro Guru a cui sempre portiamo rispetto e onore ogniqualvolta cominciamo una pratica yogica o una meditazione.

La Mala può anche essere solo indossata per buon auspicio, per ricordarci da dove veniamo e dove stiamo andando, per non farci dimenticare un nostro intento, un progetto a cui stiamo lavorando, un obiettivo che ci siamo prefissi.

La Mala può essere regalata per accompagnare una persona cara in un momento importante della sua vita, che si tratti di un impegno verso una meta o nel lavoro per sradicare una cattiva abitudine, una dipendenza o per superare qualunque tipo di ostacolo.

La Mala è il “progenitore” del rosario cristiano, anche se non deve essere associato alla religione, così come ogni cosa all’interno dello yoga, che è spiritualmente accogliente e includete, la religione non viene esclusa ma rimane una libera scelta dell’adepto che può o meno aderirne.


Perché 108 grani?

Il numero 108 simboleggia l’unione di Siva e della sua Shakti: aspetto maschile e aspetto femminile della creazione del mondo. Il numero 108 può essere analizzato simbolicamente, laddove l’1 rappresenta il Bindu, ovvero il punto dal quale inizia la creazione e si sviluppa la molteplicità. Lo 0 (Sunyata) rappresenta il vuoto, quello stato da raggiungere se ci si vuole liberare dal Samsara, ovvero dal ciclo nascita-vita-morte-rinascita. Infine il numero 8 (Ananta) rappresenta l’infinito, il senza fine.


Perché una Mala personalizzata e come la personalizziamo?

Il percorso che vi propongo è un viaggio attraverso i simboli. Le Mala personalizzate sono tutti pezzi unici e le pietre vengono scelte e abbinate secondo due strade quella dell’intento personale o quella della data di nascita.

  • Intento personale: la Mala viene creata per il momenti di vita attuale e per quel “pezzo” di percorso che stiamo attraversando qui e ora. La Mala accompagna così un desiderio, un obiettivo, un progetto, un sogno, un ostacolo che stiamo abbattendo, una virtù che stiamo fortificando, un aspetto di noi che stiamo smussando, un progetto di vita che stiamo realizzando, e così via. Le pietre vengono scelte attraverso proprio le parole chiave che descrivono questo momento particolare che si desidera affermare e ricordare nel tempo.
  • Data di nascita: la data di nascita viene esaminata dal punto di vista numerologico e attraverso la simbologia associata degli Arcani Maggiori. Da questa analisi simbolica viene a crearsi una descrizione spirituale – energetica che rappresenta un po’ la struttura del nostro animo, lo scheletro su cui noi abbiamo e stiamo continuamente costruendo la nostra vita, la nostra personalità. Nessuna data è uguale all’altra, anche perché la danza con cui ballano i simboli e gli archetipi è personale e libera, non segue mai dei binari stretti e obbligati. Siamo noi che guidiamo le danze, i simboli e gli archetipi raccontano un po’ di che “pasta siamo fatti”, poi tutto sta in come noi dosiamo e mescoliamo gli ingredienti di questo meraviglioso dolce che è la vita. Le pietre che verranno scelte rispecchieranno questo assetto energetico.

Ogni progetto di Mala verrà condiviso con voi e deciso lungo il suo percorso, modifiche sono sempre possibili, l’importante è dialogare e trovare assieme la via giusta che vi rappresenti e vi racconti.


Contatti:

<!–noads—>