Yoga della risata: che cos’è, perché fa bene e come si pratica

yoga della risataHai mai sentito parlare dello yoga della risata? Sei curioso di scoprire di che tipo di yoga si tratta? Sai perché ridere fa così bene per il corpo e anche per la mente?

Allora in questo articolo troverai molte risposte alle tante domande che ti starai facendo.

In passato ho già trattato altri stili di yoga, come ad esempio l’Iyengar, l’Ashtanga e l’Anusara yoga, ma ancora non ho parlato mai della pratica più divertente di tutti: lo yoga della risata.

E’ arrivata l’ora di farlo. 🙂

Che cos’è lo yoga della risata?

caratteristiche yoga della risataE’ una vera e propria forma di yoga che si basa su un concetto molto semplice la risata autoindotta.

Tutti noi sappiamo che ridere fa bene alla salute, ma troppo spesso ce ne dimentichiamo. Situazioni difficili, stress, impegni e troppo lavoro, purtroppo ci hanno portato a ridere sempre di meno, che non fa assolutamente bene per la salute.

Grazie allo yoga della risata si possono utilizzare delle tecniche per ridere spontaneamente e così si hanno innumerevoli benefici sia nel corpo e che nella mente.

Questo tipo di yoga si pratica in gruppo e inizialmente si usano delle tecniche per stimolare la risata autoindotta, ma nel giro di poco tempo, questo semplice e stupendo gesto, diventa incredibilmente contagioso e anche spontaneo.

Non ci credi?

Allora guarda questo video che mostra quanto ridere può essere veramente travolgente.

E’ stato girato sulla metropolitana di Berlino nell’ora di punta e tutti noi sappiamo l’atmosfera che si respira in metro quando si va o si torna dal lavoro, non delle migliori insomma.

Sono sicuro che contaggerà anche te! 🙂 🙂 🙂

Io non ho potuto fare a meno di ridere quando l’ho visto.

Questo è solo un esempio per farti capire il principio che c’è dietro allo yoga della risata, e da questo semplice gesto è nato un metodo ormai conosciutissimo in tutto il mondo.

Ora andiamo a vede da chi è stato inventato e come.

Madan Kataria e come è nato lo yoga della risata

Madan Kataria il fondatore del metodoTutto ebbe inizio nel 1995 quando Madan Kataria, un medico indiano, iniziò ad approfondire perché la risata fa bene alla salute.

La domanda che continuamente era nella sua testa era la seguente: se ridere fa così bene, perché non ci sono tecniche o centri per far ridere le persone?

Proprio perché non c’era nulla decise di organizzare dei “gruppi della risata” dove il solo scopo era si divertirsi e ridere. Molta gente incominciò a partecipare a questi incontri divertententissimi dove si raccontavano barzellete, si vedevano film comici e si stava tutto il tempo a ridere.

Dopo un po’ di temp però, quando il materiale divertente finì, i gruppi andarono in crisi.

A questo punto Madan Kataria approfondì la questione ed arrivò a creare degli esercizi per autoindurre la risata nei partecipanti. Lui scoprì una cosa importantissima: il corpo umano non riesce a distinguere una risata spontanea da una autoindotta e, anche se questa è inizialmente volontaria, in breve tempo diventa del tutto naturale e spontanea.

Così creò un tipo di pratica che ebbe un successo enorme e sempre più “club della risata”, come li chiama il suo fondatore, cominciarono a nascere in tutto il mondo. Attualmente ci sono circa 6 mila club in tutto il mondo sparsi in più di 100 paesi.

Il motivo principale per cui Madan Kataria chiamò questa tecnica “yoga della risata” è perché durante la pratica vengono usate degli esercizi molto simili al pranayama, l’antica scienza della respirazione. Queste tecniche hanno un effetto incredibile sul praticante e si usano da ormai migliaia di anni per migliorare sia il corpo che la mente stessa.

Nel seguente video puoi vedere il fondatore di questo movimento che fa un discorso in occasione della giornata mondiale della risata che si è svolta il 3 maggio 2015, ben 20 anni dopo che questo metodo è stato creato.

Madan Kataria ha creato anche un università, chiamata Laughter Yoga University dove è possibile imparare e acquisire certificazioni su come far ridere le persone.

I più conosciuti esponenti italiani di questo metodo sono Richard Romagnoli, che ha studiato per vari anni con il fondatore arrivando ad ottenere la qualifica di Master Trainer, e Laura Toffolo, presidente dell’associazione nazionale dello yoga della risata.

Se vuoi approfondire questo tipo di yoga, Richard e Laura hanno scritto alcuni libri che senz’altro ti possono essere utili:

Ti ho detto che in pochi anni questo metodo si è diffuso incredibilmente e tutto questo grazie soprattutto ai benefici questo tipo di pratica dona. Però, prima di andare ad approfondire perché queste tecniche fanno così bene, ti invito a ripagare l’impegno che ho messo nello scrivere questo post: ti basterà fare click su +1! A te non costa nulla, per me invece è motivo di felicità e soddisfazione. Grazie mille.🙂 🙂 🙂

 

 

I benefici dello yoga della risata

Tutti noi sappiamo da sempre che ridere fa benissimo alla salute e negli ultimi anni numerosissime ricerche lo hanno confermato. C’è addirittura un sito, American School of Laughter Yoga, dove sono elencate ben 350 scoperte scientifiche che dimostrano quanto ridere faccia bene.

I maggiori effetti benefici che si sperimentano con questo tipo di yoga sono:

  • Riduce incredibilmente lo stress: questo benefici dello yoga della risataeffetto è dato dal fatto che quando ridere riduce il livello di cortisolo, l’ormone dello stress, che si trova in circolo nell’organismo.
  • Mette immediatamente di buon umore.
  • Favorisce il buon funzionamento del cuore, regolarizzando la pressione.
  • Aiuta chi soffre d’insonnia.
  • Rinforza il sistema immunitario. Questo effetto è dato dal rilascio di encefaline.
  • Migliora l’ossigenazione del sangue e del cervello in quanto è considerato un vero e proprio esercizio aerobico.
  • Proprio per il motivo appena descritto regola anche la respirazione.
  • Aiuta notevolmente a ridurre il dolore, infatti mentre si ride vengono rilassate endorfine che sono dei potenti antinfiammatori naturali.
  • Aiuta notevolmente chi soffre di depressione.
  • Fa scomparire la rabbia.
  • Riduce ansie e paure.
  • Aiuta a migliorare le relazioni sociali.
  • Aumenta l’autostima.

Sono molti di più di quello che immaginavi, vero?

Secondo molti esperti però, per ottenere tutto questo bisogna ridere ogni giorno, non basta di farlo una volta ogni tanto. Quando invece si praticano le tecniche dello yoga della risata regolarmente la vita migliora in molti aspetti e questo è confermato anche dagli esperti di Unitedmind.

Questo aspetto è fondamentale non solo in questo, ma anche in altri tipi di yoga. Se la pratica non è costante i risultati saranno minimi, se non impercettibili. Se invece è fatta regolarmente si sperimentano incredibili benefici.

La pratica

La pratica dello yoga della risa per alcuni aspetti è simile ad altre tipologie di yoga, per altri invece è totalmente differente. Solitamente le sessioni durano circa 30 minuti ed è suddivisa in 3 parti:

come si fanno le sessioni di risate

Il riscaldamento

Proprio come in altri tipi di yoga si fa il saluto al sole , anche in questo si fa un breve riscaldamento basato su alcune tecniche yogiche. Solitamente i metodi usati per preparare il corpo alla risata sono 2:

  1. La parlata Gibberish, cioè si parla senza senso logico. I partecipanti cominciano a parlare tra di loro ma si dicono parole nessun significato. Il principale scopo di questo metodo è di scollegare totalmente la mente dai pensieri quotidiani e renderla pronta per ridere senza un motivo preciso.
  2. Il battito ritmico delle mani. Questo invece serve sia per stimolare i centri energetici che si trovano nelle mani che per connettere tra loro i partecipanti. Nel frattempo viene anche cantanto un mantra Ho Ho Ha Ha Ha, che per alcuni avrebbe lo stesso effetto benefico di alcune tecniche di pranayama.

Le sessioni di risate

pratica yoga della risataUna volta che il corpo si è riscaldato ed i polmoni sono pronti a ridere, si inizia con le sessioni di risata.

A questo punto si inizia con tecniche di autoinduzione della risata che sono esercizi di gruppo che portano a risate incontrollate e contagiose.

Ci sono moltissime tecniche come ad esempio la risata di benvenuto, la risata lunga un metro, la risata del leone, la risata cuore a cuore e molte altre ancora.

Ogni risata dura circa 30-40 secondi ed è seguita da esercizi di respirazione e di allungamento simili allo yoga tradizionale. Tutto questo dura per circa 20 minuti al termine dei quali si può fare il rilassamento finale oppure praticare la cosiddetta “meditazione della risata”.

Quest’ultima consiste nello stare sdraiati o seduti a terra, lasciando che la risata naturale prenda il sopravvento.

Il rilassamento finale

rilassamento finale dopo le risateEsattamente come in molti altri stili, anche questa pratica prevede un rilassamento finale.

Finiti questi esercizi, si rimane per circa un minuto in silenzio per far si che gli effetti benefici  arrivino in profondità.

Per concludere la pratica, si gridano queste tre frasi liberatori “sono la persona più felice in questo mondo”, YES, “Sono la persona più sana in questo mondo”, YES, “Sono un membro del Laughter Club, YES.

Alla fine tutti i praticanti devono rimanere con gli occhi chiusi e le mani verso l’alto, a simboleggiare di voler portare la pace in tutto il mondo.

Conclusioni

Come avrai certamente capito leggendo questo articolo, lo yoga della risata è un metodo divertentissimo, ma allo stesso tempo anche molto benefico sia per il corpo che per la mente.

E’ un metodo stupendo che negli ultimi anni è diventato incredibilmente popolare in tutto il mondo e la sua crescita continua giorno dopo giorno.

Se non l’hai mai provato, ti consiglio di farlo al più presto perché sarai sicuramente stupito da questo tipo di pratica così originale.

Se vuoi contribuire anche te a diffondere questa pratica così benefica e divertente ti invito a condividere questo articolo sui social. Non solo mi darai una mano, ma per me è anche una piccola ricompensa per il lavoro fatto a scriverlo.

Grazie.

*Immagini tratte da Google Immagini

TI E' PIACIUTO QUESTO ARTICOLO?

Lo yoga ti appassiona e vuoi migliorare la tua pratica?

Iscriviti e non perderti i nuovi articoli. Più di 4000 yogi e yogini già lo hanno fatto.

In regalo per te l'estratto della mia guida.

Lo yoga ti appassiona e vuoi migliorare la tua pratica?

Iscriviti e non perderti i nuovi articoli. Più di 4000 yogi e yogini già lo hanno fatto.

In regalo per te l'estratto della mia guida.