Le più diffuse cose non vere sullo yoga

yoga dimagrire

Quante volte ci siamo ritrovati a parlare dello yoga con qualcuno che non sà assolutamente niente a riguardo e dice cose senza senso?

Un cosa che mi sono sentito dire è stata: ma per caso sei diventato buddista?

E come dimenticare quel giorno quando dissi ad un amico che avevo incominciato a praticare yoga e lui mi domandò: che hai deciso di voler imparare a camminare sui chiodi? In quel momento non seppi cosa rispondere ma a distanza di tempo non posso smettere di ridere se ci ripenso.

Scommetto che anche a te è capitato qualcosa del genere, non è vero?

Purtroppo ancora oggi, anche se con internet a disposizione, tante persone sanno poco o niente di questa disciplina antichissima.

Trovo che se una persona non sa di qualche argomento non dovrebbe parlarne in modo sbagliato perchè questo di solito provoca una diffusione di un idea distorta,  ma dovrebbe innanzitutto informarsi a riguardo prima di trarre delle conclusioni.

Ecco perchè ho deciso di scrivere questo articolo dove cercherò di far cambiare idea a tutti coloro che ancora hanno dei pensieri totalmente sbagliati riguardo questa disciplina, cercando di smentire 4 cose che non sono vere sullo yoga, a mio riguardo le più comuni.

1) “Devi essere super flessibile per fare yoga”

Una frase che spesso sentiamo è: “non sono abbastanza flessibile per praticare yoga“.

Questa concezione è radicata ormai in molta gente ed il pensiero più comune è che le persone che sono più flessibili sono più adatte per la pratica.

Ok!!! Se sei più flessibile di altri, avrai meno problemi e farai meno fatica a toccare il pavimento in Uttanasana (piegamento in avanti in piedi ) oppure a far arrivare i talloni sul tappetino in Adho Mukha Svanasana (posizione del cane a testa in giù) ma questo non sempre è un vantaggio.

In molti casi l’estrema flessibilità (ipermobilità) può rivelarsi più un ostacolo che un beneficio. Essa infatti può aumentare il rischio di instabilità delle articolazioni e di conseguenza una maggiore inclinazione ad iperestendere i legamenti, i quali non sono fatti per essere troppo estesi.

Questo è il motivo perchè tutti i nuovi praticanti super flessibili dovrebbero dare più importanza alla stabilità rispetto alla flessibilità.

Perciò, se sei super legato come me i primi tempi che praticavo, non ti devi assolutamente abbattere perché, secondo alcuni punti di vista, questo può essere un vantaggio e te l’ ho appena dimostrato.

Ti dirò di più, dovresti vederlo come un ostacolo da affrontare e superare grazie ad una costante pratica quotidiana. Non va mai dimenticato che alcuni dei più grandi maestri nella storia dello yoga come ad esempio Iyengar, quando hanno iniziato a praticare erano estremamente legati.

In un famoso video proprio quest’ultimo disse: “non lasciatevi impaurire dalle posizioni, tutti sono in grado di eseguirle, io quando iniziai non ero in grado nemmeno di toccare con le mani le mie ginocchia“.

Inoltre ricordati che lo yoga non è solo flessibiltà, ci sono molte altre componenti che entrano in gioco come la forza, la concentrazione, l’equilibrio, la perseveranza, controllo della mente, etc….

2) “Devi essere magro per fare yoga”

Forse una delle cose più frustranti da ascoltare è che per fare yoga devi essere magro. Quante volte ti è capitato di sentire: “per praticare yoga devi stare in forma altrimenti non si può”.

Non esiste cosa più sbagliata.

Lo yoga è una disciplina universale e tutti possono praticarla: dal bambino all’anziano, dalla persona in forma a quella con problemi fisici e perché no, anche coloro che hanno qualche chilo in più. Assumere che soltanto i più esili possono fare yoga, non è soltanto in insulto verso gli altri, ma è anche un affermazione che sminuisce di gran lunga questa disciplina.

Un altra affermazione che si sente spesso è che “si fà yoga per dimagrire”. Da alcuni è anche stato definito come: “il brucia grassi”. Anche queste affermazioni sono erronee. E’ assolutamente vero che, se per stare in forma hai bisogno di qualche chilo in meno, allora lo yoga ti farà perdere un pò di peso.

Ma è anche vero il contrario.

Se il tuo corpo necessita di un pò di massa per stare meglio, allora lo yoga ti farà aumentare di pesò. In poche parole il tuo corpo, con una pratica continua e costante, tende a modificarsi e ad autoriequilibrarsi, e con il tempo troverà da solo il suo peso ideale.

Un’ulteriore dimostrazione che lo yoga è anche per i meno esili, è la fondazione di una enorme comunità americana dedicata esclusivamente a tutti i praticanti che “hanno più curve” come vengono definite dalla sua fondatrice. Date un occhiata al suo sito Curvyoga

3) “Torsioni detossificanti” o “strizzare il fegato.”

Se pratichi yoga da un pò di tempo sicuramente avrai sentito dire la comune frase “fare delle torsioni è come strizzare uno straccio”.

Se non sei familiare con questo detto, lo straccio rappresenta i nostri organi interni e strizzarlo significa eliminare le tossine che sono state accumulate nel tempo. Però il fegato non è uno straccio!!!

E’ un organo importantissimo ed esso mette già in atto il processo di detossificazione, il quale è un normale processo cellulare. Succede soltanto che le torsioni, come ad esempio parivritta trikonasana (posizione del triangolo ruotato) oppure Marichyasana (posizione del saggio Marichi), aumentando enormemente la microcircolazione nel fegato ed in tutta la zona lombare, fanno si che il processo di detossificazione sia accellerato e migliorato enormemente.

Ma ogni volta che esegui una posizione simile non stai assolutamente “strizzando uno straccio”.

4) “Lo yoga è uno sport”

Mi è capitato spessissimo di sentire affermare che “lo yoga è uno sport”. Questa affermazione secondo me è in parte sbagliata.

Lo yoga a seconda dei punti di vista può essere tante cose: una scienza che si occupa del corpo del suo benessere; uno style di vita vero e proprio; un arte, se qualcuno la usa per esibirsi; una medicina che serve per curare i problemi del corpo e della mente; una disciplina per disciplinare corpo e la mente.

Se qualcuno la vede come uno sport, potrebbe andar bene lo stesso ma, non bisogna mai dimenticare che è un insieme di tante altre cose e che non riguarda solo il movimento fisico quindi, definirla così,secondo me è molto riduttivo e sminuisce di gran lunga quello che veramente è.

Scopri veramente cosa è lo yoga in questo articolo: cos’è lo yoga, quali sono i suoi benefici e le basi della pratica.

In un libro un po’ ti tempo fa’ lessi questa stupenda frase:

Spero che questo articolo ti possa essere stato utile per cambiare idea sulle più diffuse cose non vere sullo yoga. Se mi aiuti a diffondere questo articolo, grazie alla sua condivisione sui tuoi socia preferiti, sicuramente anche te contribuirai ad evitare la diffusione di idee distorte. Grazie

TI E' PIACIUTO QUESTO ARTICOLO?

Lo yoga ti appassiona e vuoi migliorare la tua pratica?

Iscriviti e non perderti i nuovi articoli. Più di 4000 yogi e yogini già lo hanno fatto.

In regalo per te l'estratto della mia guida.

Lo yoga ti appassiona e vuoi migliorare la tua pratica?

Iscriviti e non perderti i nuovi articoli. Più di 4000 yogi e yogini già lo hanno fatto.

In regalo per te l'estratto della mia guida.