Anusara Yoga: che cos’è e quali sono le sue caratteristiche

anusara yogaFrequenti delle classi di Anusara Yoga o ne hai solo semplicemente sentito parlare e vorresti sapere di più su questo affascinante stile?

Dopo l’ultimo articolo dedicato all’Ashtanga Yoga, qui si prosegue con i post dedicati ai diversi stili di Yoga a cui potresti essere interessata. Perciò oggi andrò a parlare di uno tra i tipi di Yoga che sono più diffusi in Italia e nel mondo: l’Anusara Yoga.

Cenni generali sullo stile Anusara

Questo stile, molto popolare oggigiorno, è recentissimo e fu fondato da uno yogi americano, John Friend, negli anni 90. Può essere considerato tra i tipi di Yoga che sono cresciuti maggiormente negli ultimi anni.

E’ basato prinicipalmente sulla filosofia del tantra, che si focalizza sull’equilibrio spirituale, una spiccata enfasi per gli allineamenti, posizioni per l’apertura del cuore e sull’aspetto meditativo dello Yoga.

La parola “Anusara in sanscrito significa fluire con grazia. E’ anche interpretato come “ascoltare il tuo cuore”, “andare con il flusso”, “seguire la tua beatitudine”. Proprio per il suo focus su un modo di pensare positivo, le classi di Anusara Yoga sono spesso risollevanti e ispiranti.

Ora andiamo a vedere come è nato.

Storia dell’Anusara Yoga

L’Anusara Yoga fu fondato e sviluppato dallo yogi americano Jonh Friend. Nacque in Ohio in 1959 e iniziò a praticare Yoga prestissimo, all’età di 13 anni. Inizialmente la sua pratica era basata sul libro Integral Yoga Hatha, scritto da Swami Swami Satchidananda, ma presto abbandonò l’hatha per praticare il metodo fondato da BKS Iyengar. Così cominciò a studiare approfonditamente l’Iyengar Yoga e poco tempo dopo iniziò anche ad insegnarlo.

Dopo molti anni d’insegnamento però, Jonh decise di fondare il suo stile con caratteristiche uniche che fu chiamato appunto Anusara. Da quel momento Friend iniziò ad istruire insegnanti e a fondare centri Anusara inizialmente in America, poi anche in Europa ed in Asia. Oggi in tutto il mondo ci sono più di 1000 insegnanti certificati che continuano a diffondere lo stile creato da “Yoga Mogul”, come fu successivamente chiamato il fondatore.jonh friend anusara yoga

Quando proviamo a fare della vita qualcosa di diverso di quello che effettivamente è, avviene la sofferenza. Noi tutto sperimentiamo nella vita dolore e sofferenza, ma questa non è l’essenza della vita. A volte potrebbe essere difficile da vedere, ma la bontà e la bellezza divina possono essere sempre trovate se aggiusti la tua visione.

Le componenti principali della pratica dell’Anusara Yoga.

Lo stile Anusara si basa su 3 principali componenti, che sono anche conosciute come le tre A dell’Anusara e sono:

  • L’attitudine, che si riferisce all’approccio che hai nei confronti della vita.
  • Gli allineamenti che si riferiscono alle precise posizioni assunte dal corpo durante la pratica.
  • L’azione, che invece si riferisce al concetto di portare lo Yoga anche fuori dallo studio, nella vita quotidiana.

Come già detto in precedenza l’Anusara Yoga si basa sull’antica filosofia del tantra. Questo è un approccio alla vita che cerca di espandere la consapevolezza dell’interconnessione tra tutti gli esseri viventi. Questa filosofia è praticata attraverso una diretta esperienza di amore, gioia e beatitudine. Lo stile Anusara ricorda ai praticanti l’equilibro e l’interconnesione che esiste tra tutti gli esseri

La pratica fisica è uno stile vinyasa che collega movimenti del corpo con il respiro. Questa caratteristica crea un “flusso” tra le posizioni per tutta la durata della pratica. Nelle classi spesso viene messa della musica di sottofondo per aumentare l’esperienza del flusso e del coinvolgimento della pratica.

Le classi di Anusara

classe di anusaraLe classi hanno sia caratteristiche in comune ad altri stili sia peculiarità, uniche di questo stile. Esse iniziano con un invocazione fatta attraverso un canto e la meditazione, che serve a focalizzare al massimo la mente sulla pratica. Alla fine delle asana viene sempre effettuato un profondo rilassamento in Savasana (la posizione del cadavere). Le classi si chiudono effettuando una breve meditazione e un canto finale. Molto spesso l’insegnate saluta tutti con una veloce riflessione ed invita a portare gli insegnamenti della pratica nella vita di tutti i giorni.

Una cosa in comune con l’Iyengar Yoga è la marcata enfasi sugli allineamenti del corpo e spesso vengono usati  sostegni per aiutare i praticanti ad assumere le posizioni corrette. Nell’Anusara Yoga si crede che il preciso allineamento aiuterà gli studenti ad entrare in connessione profonda con i loro corpi, che non solo fornisce numerosi benefici, ma aumenta anche l’esperienza spirituale.

Gli insegnati certificati Anusara vengono istruiti per molti anni sotto una guida esperta, perciò puoi essere assolutamente certa che sono molto ben preparati ed hanno una profonda conoscenza della materia.

Le classi di Anusara possono essere fisicamente impegnative, ma grazie al focus sul pensiero positivo, alla spiritualità e alle posizioni di apertura del cuore, gli studenti dopo la pratica si sentono più leggeri, più sciolti e più felici.

I principi universali di allineamento

Come ho già accennato questa scuola di Yoga pone tanta attenzione sui corretti allineamenti corporei ed ogni praticante dovrebbe tenere sempre in mente 5 pilastri su cui si basa la pratica di Anusara. Essi sono chiamati principi universali di allineamento e sono:

  1. L’apertura alla grazia: il praticante dovrebbe avere un atteggiamento di devozione ed apertura mentale nei confronti della pratica.
  2. Energia muscolare: lo studente dovrebbe attirare l’energia dalla periferia fino al centro del corpo. Questo permette un incremento della stabilità, della forza e e della concentrazione per eseguire le posizioni al meglio.
  3. Spirale interna: ha origine nei piedi, attraversa tutte le gambe per culminare nella vita. Si può immaginare un vortice che parte dalla base interna della pianta dei piedi e che progressivamente salendo si allarga e ci permette di creare più spazio nel bacino e di conseguenza una maggior flessibilità per le piegature in avanti.
  4. Spirale esterna: è praticamente l’opposto di quella interna. Ha origine nel punto vita passa attraverso il bacino ed il coccige ed arriva ai piedi. La possiamo immaginare come un vortice decrescente.
  5. Energia organica: questo principio si riferisce ad un trasferimento di energia dal centro del corpo fino alle zone più periferiche. Questo aiuta molto l’espansione, la flessibilità e l’esecuzione delle asana.

I benefici dell’Anusara Yoga

L’Anusara Yoga, così come altri tipi di pratiche Yoga, è un percorso fisico e mentale che ti può aiutare a migliorare la tua vita in generale. I maggiori benefici che si possono ottenere da questo stile sono: benessere fisico, rilassamento mentale e una ritrovata spiritualità.

Per saperne di più su tutti i benefici dello Yoga in generale ti consiglio di leggere anche questo articolo: quali sono i benefici dello Yoga per la salute?

Benessere fisico

Grazie al respiro e alle asana, il corpo giorno dopo giorno si riequilibra e tutte le zone sperimentano profondi benefici. Anche coloro che soffrono di problemi vari, come ad esempio il mal di schiena, dolori al collo etc, pian piano percepiscono che questi squilibri scompaiono del tutto.

Questo tipo di Yoga, così come altri, agisce in profondità: i muscoli vengono tonificati, le articolazioni diventano più forti, la circolazione sanguigna viene notevolmente migliorata e sopratutto la colonna vertebrale diventa forte e molto flessibile allo stesso tempo. Anche molti altri sistemi come quello nervoso, digestivo e respiratorio subiscono numerosi miglioramenti.

Rilassamento mentale

Grazie alle tecniche di respirazione, la mente si calma e lo stress, tipico dei nostri tempi, scompare del tutto. Inoltre anche problemi come l’ansia, la depressione, iperattività nervosa etc, scompaiono per lasciare spazio ad una sensazione di calma, equilibrio e rilassamento.

Oggigiorno sempre più persone ricorrono alle tecniche di respirazione dello Yoga in generale, per rilassarsi ed eliminare problemi mentali di vario tipo.

Spiritualità

L’Anusara ed i suoi principi rappresentano una vera e propria filosofia di vita che con il tempo cambiano in meglio molte abitudini e tanti modi di comportarsi sbagliati scompaiono.

La condizione di totale equilibrio con il proprio corpo e con la propria mente consente di sentirti maggiormente connesso con il mondo circostante. Inoltre, se ben praticato, l’ashtanga dona un’incredibile pace interiore che raramente hai provato prima.

Perchè scegliere l’Anusara?

Questo stile può essere considerato come un vero e proprio riadattamento della pratica tradizionale dello Yoga ai nostri tempi e alla società occidentale. Tutti possono praticare questo stile in quanto la pratica viene adattata al livello degli studenti e le classi possono essere sia molto rilassanti che molto impegnative fisicamente.

Se stai cercando uno stile fisico ma che ti permette anche di crescere spiritualmente ed emotivamente sicuramente questo può essere un’ottima scelta.

Sul sito ufficiale puoi trovare maggiori informazioni come il database degli insegnati certificati, eventi in programma in tutto il mondo, come fare per diventare insegnate e molto altro ancora.

Comunque, se vuoi sapere anche le caratteristiche di altri stili di Yoga per fare una scelta migliore, leggi anche questo articolo: la guida completa ai tipi di Yoga più diffusi.

Aiutami a diffondere lo Yoga e farlo conoscere a più persone possibili, condividi questo articolo sui social network. Dopotutto non ti costa niente e per me è una grande ricompensa per il lavoro impiegato per scrivere questo post. Grazie.

*Immagini tratte da Google Immagini

TI E' PIACIUTO QUESTO ARTICOLO?

Lo yoga ti appassiona e vuoi migliorare la tua pratica?

Iscriviti e non perderti i nuovi articoli. Più di 4000 yogi e yogini già lo hanno fatto.

In regalo per te l'estratto della mia guida.

Lo yoga ti appassiona e vuoi migliorare la tua pratica?

Iscriviti e non perderti i nuovi articoli. Più di 4000 yogi e yogini già lo hanno fatto.

In regalo per te l'estratto della mia guida.